Marcus Allen
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Il pianismo new age è stato spinto oltre il melodismo fine a se stesso, e verso una più complessa forma metafisico-esistenziale, dall'opera di un genio come Marcus Allen.

Maestro nell'orchestrare le sue composizioni per piccolo ensemble da camera, Marcus Allen predilige l'impressionismo più diluito, la tenue filigrana cromatica di timbri e accordi, le atmosfere paradisiache ed estatiche. Anche nelle opere puramente soliste, la sua musica serena e contemplativa si mantiene lontana dalla grandeur delle fantasie romantiche di Winston. Allen si chiude in un mondo fatto di colori e di profumi, di scene bucoliche e di paesaggi mozzafiato.

Allen esordì con un disco, Breathe, in cui era accompagnato soltanto dal vibrafono e dal piano elettrico di John Bernoff (in arte Sky Canyon). L'album era in realta` il frutto di un complesso di progressive-rock formato dai tre a Berkeley.

Le sue tenui poesie per piccola orchestra da camera trovarono la giusta dimensione nel successivo Petals, con Teja Bell alla chitarra, Dallas Smith al lyricon e Bernoff al vibrafono. Il quartetto cesella armonie delicate che si sviluppano piano piano per tocchi cristallini e frasi languide. Ogni "piece" è un ralenti di emozioni filtrate attraverso un prisma, una pioggerella cromatica di timbri e accordi. La musica, talvolta paradisiaca ed estatica nel segno di Kitaro (Baby Rainbow), talaltra fluttuante e disgregata come in un trip lisergico (Sky Flowers), ha la funzione di riconciliare con le meraviglie della natura.

Il vertice melodico del disco è Fables, nella quale il lyricon intona il ritornello orecchiabile. Il brano cardine è però Petals, lunga fantasia impressionista di un lirismo accorato, nella quale si sublima la prassi pseudo-jazz di non dar luogo a sviluppo tematico ma di limitarsi invece a improvvisare nugoli di accordi consonanti. L'effetto è onirico e cosmico.

Quiet Moments è invece un'opera interamente solista di Allen. Serena e contemplativa come mai, la musica indulge in melodie più semplici e lineari, riducendo le improvvisazioni libere di ascendenza jazz. Allen è comunque più introverso e delicato di Winston: lontano dall'epos aulico delle imponenti fantasie romantiche di moda, Allen si chiude in una nicchia ecologica fatta di natura magica e gentile, di colori e di profumi, di scene bucoliche e di panorami rilassanti. Allen non cerca spiegazioni ai misteri della natura, si limita ad accompagnarli con suoni che vivano in simbiosi con essi.

Ne scaturisce però un suono meno iridescente e meno ottimista, che assume a tema di fondo quello del dolore cosmico. Se a tratti il suo lirismo rischia di scadere nel patetico (One e Eleven, le due composizioni più lunghe), o di soffocare in melanconie da cocktail lounge (Two, Nine), in altri episodi Allen affresca visioni quasi rabbiose della condizione umana (Four, Ten).

Solo Flight, l'album della maturità, mette a frutto le architetture astratte del precedente in bozzetti melodici meglio focalizzati, dalla struggente A Love Song alla solenne The Little Ballerina's Dream (i due temi più celebri del suo repertorio), dalla drammatica Memories Of Satie alla tenera Lullaby, talmente perfetti da ricordare i ritornelli meccanici dei carillon. La title-track, fluente e maestosa, usa il linguaggio di quel fresco ed effervescente melodismo per rivedere in chiave più maschia l'angoscia metafisica di Petals e Eleven.

Lasciatosi alle spalle il jazz cromatico di Teja Bell, in questo disco Allen amalgama le armonie leggere per relax della new age con l'impeto e l'abbandono della musica romantica dell'Ottocento.

Allen è il poeta tragico della new age, il suo Schumann più che il suo Chopin.

Allen si e` poi dedicato alla narrativa e alla poesia.
  • Breathe (Rising Sun, 1979) ***
  • Petals (Rising Sun, 1981) ****
  • Quiet Moments (Rising Sun, 1983) ***
  • Solo Flight (Rising Sun, 1985) ****
  • If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
    What is unique about this music database
    Permission is granted to download/print out/redistribute this file provided it is unaltered, including credits.
    E` consentito scaricare/stampare/distribuire questo testo ma a patto che venga riportata la copyright