Tim Clement
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

Mychael Danna & Tim Clement (Clement, 1976) **
A Gradual Awakening (Fortuna Records, 1984) *** with Mychael Danna
Summerland (Fortuna Records, 1985) *** with Mychael Danna
Another Sun (Chacra Alternative, 1986) ** with Mychael Danna
Waterstation (Chacra Alternative, 1990) ****
Wolfsong Night (Chacra Alternative 1994) *** with Kim Deschamps
North Of Niagara (Hearts Of Space, 1995) *** with Mychael Danna
Links:

Clement è un personaggio leggendario della musica elettronica canadese. Vive da anni ritirato in un angolo di natura, ma partecipa attivamente alla vita musicale del suo paese. Ha registrato diversi dischi con Mychael Danna e ha prodotto dischi di diversi complessi.

A Waterstation partecipano Kim Deschamps dei Cowboy Junkies, Stephen Micus e lo stesso Danna. Clement è un po' l'alter ego di Danna: laddove Danna è tutto lirico e melodico, Clement è molto più esotico e irruente. Mawhje's Outlook riporta alla memoria le atmosfere più fiabesche e sinfoniche di Ummagumma, con la "steel guitar" di Deschamps a fare la parte di quella di Gilmour e le tastiere di Clement a rigurgitare semplici motivi mediorientali. Anche i suoni della natura vengono incorporati in veste insolita, quasi per creare angoscia invece che relax: nell'iniziale In Water Breaking Light Dancin i gorgoglii dell'acqua mutano in uno cupo tintinnio metallico sommerso in fosche folate di elettronica.

Clement non esita neppure a impossessarsi del folk più arcaico, come quando fa intonare una sorta di litania scozzese alla cornamusa, con un canto femminile in sottofondo che accenna ai registri magici e onirici di Enya (Urantia). L'angoscia latente in questi brani viene a galla nel tribalismo d'acciaio e nel delirio sottovoce di Beautiful Lady.

Clement ha in serbo anche due suite che vanno oltre i dieci minuti. Sulla cadenza africana lievemente sincopata e poliritmica, straniata da colpi saltuari di dissonanze metalliche, di Le Dance Du Serpent Blanc, aleggiano il flauto egiziano di Micus e il basso jazz di Bryant Didier in un crescendo tumultuoso e sinfonico. Music For The Meridian Figure rappresenta il culmine dell'esotismo di Clement, sia nel ritmo (trascinante e cerimoniale) sia nelle melodie del flauto e dell'elettronica.

Wolfsong Night, in compagnia del chitarrista Kim Deschamps (Cowboy Junkies), ha accentuato i languori più salottieri che erano latenti in quell'opera. Protagonisti sono pertanto l'onirica marea di accordi chitarristici di Mer Douce e il raga psichedelico per fisarmonica di Waterline (quando non il pop-jazz sensuale di Lantern Sky).

Clement ha anche una carriera di compositore di balletti e colonne sonore varie (Music For The Meridian Figure e Urantia le più imponenti), nonché di sculture sonore come Forever And The Earth, che è stata ripetuta diverse volte dal 1986.

Barocca e visionaria, allucinata e leziosa, la musica di Clement costituisce uno dei vertici creativi raggiunti dalla world-music elettronica. Con i suoi affreschi monumentali, con le sue "Cappelle Sistine" dell'esotismo, Clement riesce a evocare mondi terribili e meravigliosi che forse vivono più dentro la nostra psiche che non nelle foreste vergini del nord.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
What is unique about this music database