Luc Besson
(Copyright © 1999-2017 Piero Scaruffi | Terms of use )

, /10
Links:

Luc Besson, nato a Parigi nel 1959, crebbe sulle spiagge del Mediterraneo in quanto i suoi genitori erano istruttori del Club Med. Abbandono` il liceo per dedicarsi al cinema. A 19 anni emigro` a Hollywood, dove lavoro` per tre anni. Tornato in Francia e completati gli studi di cinema, diresse il suo primo film, Le Dernier Combat/ The Last Battle (1983).

Subway (1985)

The Big Blue (1988)

La Femme Nikita (1990) is a stylish hybrid of "James Bond" and "Pygmalion".

Four teenage punks rob a pharmacy to steal drugs, but the police kills three of them (two police officers are also killed). The fourth one is a girl, Nikita, a drug addict and a sociopathic killer, who doesn't even realize what is going on around her, as if she were brain dead. But, when she gets a chance, she kills a cop, just for the fun of it. She is tried and sentenced to life. However, a secret agent, Bob, gives her a choice: she can avoid the life sentence if she accepts to become a secret agent for the government. She is not easy to tame, though: she takes his gun, kicks him ferociously, and holds him hostage while trying to escape. When she realizes that there is no way to get out, she points the gun to her mouth to commit suicide and Bob is barely on time to grab the gun before she pulls the trigger. Then Bob coldly shoots at her knee to make sure she does not make any more trouble. She is taken back into her cell and given a second chance. This time she accepts. The cold and cynical Bob supervises her reformation. She is brainwashed and trained to become an efficient spy and hitwoman on behalf of Bob's special branch of the secret services. Her savage homicidal instincts and the survival skills learned from the street make her a model student. A middle-aged woman, Amande, teaches her how to be also sensual and sophisticated. The secret service, basically, builds the perfect agent. It takes three years, during which time she lives alone in her cell (which she sprayed of graffitis) with no friends and no contact with the outside world.
Her reliability is first tested on her 23rd birthday. Bob surprises her by inviting her to a dinner in a real restaurant, the first time that she steps outside in three years. She is happy and enjoys being a lady in a fancy restaurant. But Bob has something else in mind. As she opens her birthday present, she finds a gun and Bob tells her she has to shoot one of the customers. Her face turns from happiness to shock to grief. Bob walks out of the restaurant. Nikita takes the gun, shoots her target and his bodyguards, then follows Bob's instructions to escape. But it is a dead end: Bob sent her into a trap. After a wild shoot-out in the kitchen, she dives into the garbage chute. She gets out alive. It is dark and it is raining. She runs back in the empty streets, dirty and wet. So much for her birthday dinner. She finds the building and walks straight into the office of Bob, who makes no mystery he knew about the trap. Furious, she tries to hit him, but he explains to her that it was a test, that she passed it and that she has finally graduated. She kisses him.
The following day she is released from the institute. She is three years older and has a new name: Josephine. Nikita is officially dead: the government faked a suicide and even a funeral. The first thing she does with her freedom is indulge in shopping at a supermarket and picking up the attractive male cashier, Marco, who becomes her new boyfriend. She is truly reformed, no longer a rebel, no longer a junkie, no longer desperate. In fact, she lives like the average yuppie in a nice flat. She is tender with her boyfriend and even got attached to Bob (she flies into his arms when he accepts the invitation to a dinner with her boyfriend, prenteding to be a relative).
A short "honey moon" with her boyfriend is actually a secret mission. As he waits in the bedroom, she is busy in the bathroom arming the gun and aiming it. She waits for orders, then coldly shoots and kills the target, a woman. Then hides the gun and resumes the conversation with her boyfriend., who wants to know her past.
The new assignment is to recover the documents that a diplomat is hiding in the safe of his embassy. The goal is to find out who is selling the documents to the spy. It takes six months for Nikita to enter the apartment of the diplomat's lover (a painter), put him to sleep and search his pockets for the key to the safe. Unfortunately, something goes wrong and the agency sends a "cleaner", Victor, a brutal hitman who kills everybody except her, and makes the corpses disappear using some acid. Dressed like the diplomat, Nikita enter the embassy, opens the safe and photographs the documents. Waiting outside in the car, Victor keeps killing any potential problem. When a dog attacks Nikita and she has to run out of the building, Victor is ready to kill the entire staff of the embassy. Nikita is fed up with violence and cries like a child to get out of there. Victor manages to drive away, but, wounded, dies a little later. Nikita, relieved, gets out of the car and walks back to her lover.
Marco has figured out what is going on. She thanks him for loving her and cries a little more. Now she loves life and wants to live a normal life. Marco helps her make a deal with Bob and get back her freedom in exchange for the microfilms.

Leon/ The Professional (1994) e` un gangster-film eterodosso, che presenta il gangster nei panni del personaggio umano e i poliziotti nei panni degli esseri vili e spietati. Come se non bastasse, l'"eroe" giustiziere e` una bambina.

Leon e` un killer un po' eccentrico, che vive solo in un palazzo ed esegue contratti su consegna. Per conto di un boss italiano, convince un grassone a lasciare la citta` dopo aver sgominato la sua banda. Poi assiste impotente e un po' preoccupato all'irruzione dei poliziotti antidroga (DEA) nell'appartamento di un vicino. Il capo e` uno psicotico e i suoi uomini non sono meno assatanati. Massacrano l'intera famiglia, compresi i due bambini. Si salva soltanto la bambina dodicenne, che era andata a fare le spese. Tornando, si rende conto di cio` che sta accadendo e suona alla porta di Leon: questo esita, ma alla fine la fa entrare e in tal modo la salva dai poliziotti che la stanno cercando.
La bambina, Matilda, e` decisa a vendicare la morte dei fratellini. Chiede a Leon di insegnarle il mestiere e allieta la sua vita solitaria.
Finalmente Matilda scopre il nome e l'indirizzo del poliziotto psicotico e decide di ucciderlo da se`. Si insinua nell'edificio, ma il poliziotto capisce che si tratta di una trappola e la sta per uccidere quando un collega gli porta la notizia che Leon ha ucciso il suo collega. Leon, tornato a casa, trova una nota di Matilda, che gli dice dove sta andando. Leon prende un taxi, irrompe nell'edificio della polizia, e libera la bambina.
Ma adesso il poliziotto psicotico e` deciso a incontrare Leon. Capisce che il killer dev'essere un uomo del boss italiano e costringe questi a dirgli dove vive. I poliziotti, camuffati in tute nere, fanno irruzione, catturano la bambina, circondano l'edificio. Leon e` scomparso. Riappare all'improvviso e comincia a massacrare poliziotti, finche' riesce a liberare la bambina. Lui si e` sinceramente affezionato a lei e riesce a metterla in salvo in un condotto dell'aria condizionata. Ma lui non puo` seguirla. La bambina esce dalla cantina e si incammina verso la casa del boss mafioso. La polizia usa un razzo per sfondare la porta. Leon si salva indossando una delle loro tute. I poliziotti lo credono uno di loro, ferito, e lui quasi riesce a uscire dall'edificio. Ma lo psicotico lo riconosce e gli spara a bruciapelo. Leon sta morendo ma fa in tempo a togliere la sicura a una delle granate che ha legato attorno al corpo: lo psicotico salta in aria con lui.

The Fifth Elementh (1996)

Nel 1914 in Egitto un archeologo scopre geroglifici che spiegano come il bene puo` difendersi dal male mettendo insieme cinque elementi, i quattro tradizionali e un quinto, misterioso, che sta nel mezzo. Un sacerdote capisce che l'archeologo sta per scoprire il segreto che lui ha custodito per anni e tenta di avvelenarlo. In quel momento un'astronave atterra nel deserto e i mostri che ne escono, muniti di una chiave, vengono a prendere quattro pietre custodite nel tempio. I mostri ringraziano il sacerdote dei suoi servigi ma hanno deciso che la Terra non e` piu` un posto sicuro per il prezioso segreto. Il sacerdote e` spaventato perche' non sa come difendersi dal Male senza quelle pietre, ma loro gli promettono che, quando il Male tornera` in 300 anni, torneranno anche loro. Uno dei quattro rimane pero` intrappolato nel tempio e riesce soltanto a passare la chiave al sacerdote. Questi corre per consegnarla agli altri, ma l'astronave e` gia` decollata.
Trecento anni dopo, un presidente nero fronteggia una crisi galattica: una grande palla di fuoco minaccia i suoi territori e i suoi consiglieri militari lo convincono a bombardarla, nonostante un sacerdote lo metta in guardia. L'effetto del bombardamento e` di ingigantire la palla. Il sacerdote spiega che la palla di fuoco rappresenta il Male, determinato a sterminare la vita. Il sacerdote consiglia adesso di chiedere consiglio ai mostri buoni (quelli di trecento anni prima), che vengono pero` sterminati dai mostri cattivi di un tale Zorg.
I soldati del presidente recuperano il corpo inanimato di uno dei mostri buoni e gli scienziati riescono a clonarlo nel corpo di una ragazza. La ragazza rinviene e si libera. Inseguita dalla polizia, salta nel vuoto (le "strade" sono in cielo, le auto volano) e precipita dentro un taxi. Il taxista, Dallas, la aiuta a fuggire. Zorg riporta a Shadow, che risiede nella grande palla di fuoco. La sua missione e` di recuperare le quattro pietre, di cui nessuno sembra conoscere l'ubicazione.
Dallas, non sapendo che fare, porta la ragazza dal sacerdote, il quale lo ringrazia e lo mette alla porta. La ragazza, Illu, parla una lingua strana (il sacerdote spiega che e` la lingua originale dell'universo), ma impara rapidamente.
Intanto la minaccia e` cosi` grave che il generale consiglia il presidente di assumere un ex agente speciale, che si scopre essere proprio Dallas. Fanno consegnare a Dallas un biglietto della lotteria, grazie al quale puo` andare in crociera con Illu. Tanto il sacerdote quanto Zorg tentano di sostituire un loro uomo a Dallas, ma Dallas non si fa fregare.
La crociera e` gestita da un presentatore omosessuale nero. Il clou della crociera e` un'opera cantata da una celebre diva-robot. Durante l'opera i mostri di Zorg attaccano, invano respinti da Illu. Nella carneficina che segue, la cantante muore e prima di spirare bisbiglia a Dallas come salvare il mondo: le pietre sono nascoste dentro di lei e a salvare il mondo sara` l'amore di Dallas per Illu.
La tragedia sulla nave viene seguita in diretta dal presidente perche' il presentatore fa la cronaca. Dallas, il sacerdote, il presentatore e Illu riescono a fuggire con le pietre, appena in tempo prima che una bomba faccia esplodere la nave con Zorg appena arrivato. Intanto la palla di fuoco sta avanzando a velocita` spaventosa verso i territori e il presidente ha i minuti contati per fermarla. Si recano nel tempio nel deserto a compiere l'esperimento che deve salvare il mondo, e impiegano un po' a capire come funzionano le pietre e come c'entra Illu: lei deve stare nel mezzo e funziona soltanto se viene amata. Non appena Dallas la bacia, si scatena una forza colossale che blocca la palla di fuoco.
Il presidente si reca al laboratorio per ringraziare Dallas. Dallas e Illu sono in una camera di rianimazione e stanno facendo l'amore.
Lo stile e` quello semi-parodistico dei Lucas e Spielberg piu` leggeri. Un pasticcio a meta` strada fra Star Wars e Indiana Jones. Besson crea un mondo di fantasia con il production designer Dan Weil, il director of photography Thierry Arbogast, il visual effects supervisor Mark Stetson, e i grafici della Digital Domain. La visione di Besson e` racchiusa piu` nella scenografia e nei costumi che nella sceneggiatura. La quantita` di dettagli e` impressionante. Influenzato tanto dai fumetti di "Heavy Metal" quanto dagli scenari apocalittici di Bladerunner, Besson e` piu` interessato a immaginare il futuro che a raccontare una storia.
If English is your first language and you could translate my old Italian text, please contact me.

Valerian (2017) is the adaptation of a popular graphic novel series by Pierre Christin and Jean-Claude MéziŐres, "Valerian and the City of a Thousand Planets"
What is unique about this music database