Weather Report
(Copyright © 2006 Piero Scaruffi | Terms of use )

, /10
Links:

Joe Zawinul's intuition, expressed on Zawinul (1971), led to the birth of the second major group of jazz music (after the Modern Jazz Quartet).

In 1970 tenor and soprano saxophonist Wayne Shorter and Austrian keyboardist Joe Zawinul (both veterans of Miles Davis' groups) joined forces with Czech bassist Miroslav Vitous, Brazilian percussionist Airto Moreira and drummer Alphonse Mouzon to form Weather Report. Weather Report (february 1971) introduced a sophisticated blend of jazz improvisation, rock and funk rhythms, folk melodies and ethnic accents. Every member contributed with its own style of improvisation to the ethereal and delicate textures, but Zawinul towered over the others, defining the thick and slick arrangements with his electric and electronic effects, and penning the most ambitious compositions (Waterfall and especially Orange Lady). The personality of I Sing the Body Electric (january 1972), featuring two new percussionists and partly recorded live, was better distributed, with Zawinul's Unknown Soldier (an ambitious excursus from haunting to elegiac), Vitous' Crystal and Shorter's Surucucu (Roger Powell played synthesizer, one of the first on a jazz album). Weather Report popularized a kind of ensemble playing that was not quite group improvisation but was born out of the same principle of equality. All instruments contributed to the overall economy of the sound, each bringing both melodic and rhythmic elements. Emotional peaks were achieved when there was no soloist. The emancipation of the rhythm section from timekeeping roles liberated bass and percussion. The general attention to textural playing (instead of the traditional roles) contrived a homogeneous distribution of sound. Zawinul cast a huge shadow again on Sweetnighter (february 1973), an album that veered towards funky and Latin rhythms, indulged in the sound of the synthesizer, and relied almost entirely on two lengthy Zawinul compositions, Boogie Woogie Waltz and 125th Street Congress, that relied less on improvisation than on structure.

Alphonso Johnson replaced Vitous for Mysterious Traveller (may 1974), that included Zawinul's Nubian Sundance (with vocals) and Shorter's Mysterious Traveller. Tale Spinnin' (february 1975) was less subtle than its predecessors, showing how limited the possibilities were. But Jaco Pastorius replaced Alphonso Johnson on Black Market (january 1976), and his flamboyant style (guitar-like solos and electronic enhancements of the instrument) became the band's new attraction on Heavy Weather (october 1976), an album propelled in the charts by Zawinul's Birdland. Mr Gone (may 1978) sealed the marriage of Zawinul's presentation and Pastorius' verve with overdoses of electronics, dance rhythms and ethnic arrangements.

The double-LP 8:30 (june 1979), played by the quartet of Zawinul, Shorter, Pastorius and new drummer Peter Erskine, was mostly live, except the second side of the second LP. The group's albums were now highly predictable, a careful balance of grooves and virtuosity, addressing a lucrative market with the surgical precision of a marketing analyst. After Night Passage (august 1980) and Weather Report (1982), Pastorius and Erskine left. Now unbridled, Zawinul's electronic world-music shaped Procession, off Procession (december 1983), and D-Flat Waltz, off Domino Theory (february 1984). Shorter and Zawinul parted ways after the mediocre Sportin' Life (november 1984) and This Is This (january 1986), and Weather Report ceased to be. These last albums were mainly notable for Zawinul's reinvention of the synthesizer as a swinging and melodic instrument.

Alphonse Mouzon died in 2016.

(Translation by/ Tradotto da Simone Simionato)

Fu da una intuizione di Joe Zawinul, come espressa in Zawinul (1971), che prese vita la seconda grande band di musica jazz (la prima furono i Modern Jazz Quartet).

Nel 1970 Wayne Shorter, sassofonista tenore e soprano, e il tastierista Joe Zawinul (entrambi veterani di Miles Davis) fondarono gli Weather Report con il bassista ceco Miroslav Vitous, il percussionista brasiliano Airto Moreira e il batterista Alphonse Mouzon. Weather Report del febbraio 1971 si presentava come una sofisticata miscela di improvvisazione jazz, ritmi rock e funk, melodie folk e accenti etnici. Se ogni membro della band contribuisce con il suo personale stile di improvvisazione alle testure eteree e delicate delle canzoni, e' pero' Zawinul che spicca sugli altri per i densi e astuti arrangiamenti che congegna con i suoi effetti elettrici ed elettronici. Sue sono infatti le composizioni piu' ambiziose (Waterfall e soprattutto Orange Lady). Meglio distribuite le diverse personalita' in I Sing the Body Electric (gennaio 1972), album registrato in parte dal vivo, con due nuovi percussionisti, che si apre con Unknown Soldier di Zawinul (un ambizioso excursus che da ossessivo si scioglie nell'elegia), e comprende Crystal di Vitous e Surucucu di Shorter (qui, una delle prime volte in un album jazz, Roger Powell suona il sintetizzatore). Gli Weather Report presentarono al grande pubblico un modo di suonare che senza essere propriamente improvvisazione di gruppo, derivava tuttavia dal medesimo principio di parita' tra gli strumenti. Tutti contribuivano alla generale economia del suono, ognuno sviluppando elementi sia melodici che ritmici. Picchi emotivi vengono raggiunti quando nessuno strumento prevale solista sugli altri. L'emancipazione della sezione ritmica dalla esclusiva funzione di dettare il tempo rende liberi basso e percussioni. La dedizione di tutti gli strumenti all'aspetto testurale della composizione (invece che affidarsi ai ruoli tradizionali) produce una omogenea distribuzione del suono. Zawinul e' ancora principe in Sweetnighter, del febbraio 1973. L'album segna una virata verso ritmi funk e latin, la presenza del sintetizzatore e' molto sentita, e trova la sua ragion d'essere quasi esclusivamente nelle due lunghe composizioni di Zawinul Boogie Woogie Waltz e 125th Street Congress, che si reggono non tanto sull'improvvisazione quanto sulla struttura.

Alphonso Johnson prese il posto di Vitous per Misterious Traveller (maggio 1974), che comprende Nubian Sundance di Zawinul (con voce) e Mysterious Traveller di Shorter. Tale Spinnin' (febbraio 1975) e' meno raffinato dei precedenti, a dimostrazione di quanto ridotte fossero le possibilita'. Tuttavia in Black Market (gennaio 1976) al posto di Johnson al basso c'e' Jaco Pastorius. Il suo stile funambolico e' evidente negli assoli da chitarra e nell'uso dell'elettronica per aumentare la versatilita' dello strumento, e divenne la nuova attrattiva della band in Heavy Weather (ottobre 1976), album lanciato nelle classifiche da Birdland di Zawinul. Mr Gone (maggio 1978) sanziono' lo sposalizio tra la presentazione formale di Zawinul e la verve di Pastorius con overdosi di elettronica, ritmi dance e arrangiamenti etnici.

Il doppio LP 8:30 (giugno 1979), suonato dal quartetto consistente in Zawinul, Shorter, Pastorius e il nuovo batterista Peter Erskine, e' quasi interamente dal vivo eccetto per il secondo lato del secondo LP. Gli album della band sono ora molto prevedibili, una ponderata miscela di groove e virtuosismo, rivolta a un lucrativo mercato con la precisione chirurgica di un analista. Dopo Night Passage (agosto 1980) e Weather Report (1982), Pastorius ed Erskine lasciarono il gruppo. Ora libero di fare quello che vuole, Zawinul perseguendo la sua world-music elettronica da' forma a Procession, da Procession (dicembre 1983), e a D-Flat Waltz, da Domino Theory (febbraio 1984). Con la separazione di Shorter e Zawinul dopo il mediocre Sportin' Life (novembre 1984) e This Is This (gennaio 1986), gli Weather Report terminarono la loro parabola. Questi ultimi album si fanno notare principalmente per il ripensamento da parte di Zawinul del sintetizzatore come strumento di fraseggio ritmico oltre che melodico.

(Copyright © 2006 Piero Scaruffi | Terms of use )
What is unique about this music database