Marc Bolan


(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
My People Were Fair (1968), 5/10
Prophets Seers And Sages (1969), 6/10
Unicorn (1969), 7/10
Beard Of Stars (1970), 6.5/10
T.Rex (1970), 5/10
Electric Warrior (1971), 7/10
Slider (1972), 6.5/10
Tanx (1973), 5.5/10
Zinc Alloy And The Hidden Riders of Tomorrow (1974), 5/10
Zip Gun (1975), 4/10
Futuristic Dragon (1976), 4/10
Dandy In The Underwold (1977), 4/10
Links:

Marc Bolan fu il primo vero dandy decadente del rock britannico, il primo "cult hero" del rock lascivo.

Marc "Bolan" Feld inizio` a cantare e suonare ai tempi di Donovan nei panni del cantautore angelico. Dopo aver pubblicato The Wizard (1965), The Third Degree (1966) e Hippy Gumbo (1967), si uni` al complesso psichedelico John's Children.

I John's Children furono una delle attrazioni piu` bizzarre dell'anno psichedelico, 1967. Erano talmente incompetenti che il loro primo singolo, Smashed Blocked (1966), venne registrato da sessionmen. Il loro primo album, Orgasm (1971), venne pubblicato soltanto quattro anni dopo la registrazione, causa il titolo scabroso. Il giovane Bolan scrisse per loro i singoli Desdemona (1967) e Midsummer Night Scene (mai pubblicato).

Infatuato di mitologia favolistica e di iconografia silvana (le novelle di Tolkien), al crepuscolo dell'era hippie Bolan formo` un duo con il percussionista Steve "Peregrine" Took. Battezzatisi Tyrannosaurus Rex, i due calcarono i palcoscenici dell'underground londinese e registrarono tre album in una vena naif di musica folk per chitarra acustica e percussioni che esplorava mondi fantastici abitati da elfi, maghi e mostri; uno stile simile a quello della Incredible String Band.

Scoperti dal produttore americano Tony Visconti, registrarono a casa sua My People Were Fair (Regal Zonophone, giugno 1968), con Deborah. Il singolo One Inch Rock, primo loro classico, preparo` il terreno per Prophets Seers And Sages (ottobre 1968), album al tempo stesso piu` intimo e piu` sofisticato (Wind Quartets, Conesuala, Salamanda Palaganda) Le liriche sono influenzate da Lord of the Rings di Tolkein, dalle Chronicles of Narnia di Lewis e dalla mitologia greca e celtica. Dall'unione fra le bizzarrie di produzione di Visconti (ispirato da Pet Sounds dei Beach Boys), la passione psichedelica di Took e lo spirito fiabesco di Bolan nacque il loro capolavoro, Unicorn (Blue Thumb, maggio 1969), pietra miliare del movimento psichedelico, meta` acustico e meta` elettrico, su cui figurano Cat Black e She Was Born To Be My Unicorn. Gli esperimenti sono timidi e naive (Romany Soup, The Throes of Winter) ma contribuiscono al tono stralunato prediletto dal duo. King Of The Rumbling Sprires fu il loro primo singolo suonato con la chitarra elettrica. In Ottobre i due pubblicarono il manifesto del nuovo corso, Ride A White Swan, un etereo honky-tonk cantilenante.

Gli album erano stati via via sempre piu` segnati dalla personalita` psichedelica di Took, ma Took era sempre piu` intossicato e Bolan decise di licenziarlo (sarebbe passato ai Pink Fairies) e assunse in sua vece il percussionista Micky Finn dei Hapshash & The Coloured Coat. Bolan pote` finalmente dar libero sfogo alle latenti brame di divismo pop, adottando la strumentazione elettrica e un look piu` provocante. Preambolo furono Beard Of Stars (Regal Zonophone, 1970), all'insegna di ritmiche primitive, arrangiamenti multiformi e assoli elettrici, pur intrappolati in un umore tetro e ossessivo (Elemental Child, Da Da Ron Ron), e il mediocre T.Rex (Reprise, 1970), che contiene la versione elettrica di One Inch Rock.

Con Steve Currie al basso e Bill Legend alla batteria, e Kaylan e Volman al canto (i due ex-Turtle !), i T. Rex registrarono Hot Love (1971), un boogie languido e mellifluo con sezione d'archi che li catapulto` in testa alle classifiche. Bolan aveva trovato il successo adattando il cliche' folk-psichedelico alle pose decadenti. In breve divenne un divo e sulla scia del suo successo esplose la moda del glam-rock.

Per conferire maggior enfasi al discorso, Bolan abbraccio` un hard-rock da alta classifica, che trionfo` su Electric Warrior (Reprise, 1971 - Rhino 2003). In particolare Get It On fu la quintessenza dei suoi sinistri boogie tribali, e Jeepster fu la quintessenza dei suoi blues-rock sincopati. Cosmic Dancer, Mololith e Planet Queen aggiornavano all'era della fantascienza il suo favolismo naif. Si trattava comunque di musica suonata in maniera volutamente infantile, semplice, svagata ma, al tempo stesso, con una grazia angelica. L'enfasi era tutta sulla "groove". Per ragioni misteriose la combinazione di elementi tanto poco attraenti aumento` ancor piu` il suo carisma di teen idol.

Slider (1972) persevero` in quell'attacco al rock intellettuale con Telegram Sam, Metal Guru, Baby Boomerang, Baby Strange, Buick Makane, brani che erano l'antitesi del progressive-rock di quegli anni. Il manifesto Children of the Revolution (1972) usci` solo su singolo. Solid Gold Easy Action (1972) intanto era l'anteprima del ritmo thrash.

Nonostante gli eccessi di alcool e droga, il culto di Bolan continuo` anche dopo che lo scettro del glam-rock era passato all'altra invenzione di Tony Visconti, David Bowie, e il boogie effeminato di Tanx (1973), e dei nuovi successi The Groover e 20th Century Boy, continuo` ad infiammare le folle.

In realta` la sua fortuna stava gia` declinando. Zinc Alloy And The Hidden Riders of Tomorrow (1974), che contiene Teenage Dream, fu l'ultimo album registrato con Visconti. I successivi Zip Gun (1975) e Futuristic Dragon (1976) vennero notati da pochi. Bolan sposo` la cantante Gloria Jones (quella che aveva portato al successo Tainted Love di Ed Cobb nel 1964), ebbe un ultimo successo con I Love To Boogie (1976) e registro` ancora un album, Dandy In The Underwold (1977), ma mori`, non ancora trentenne, in un incidente stradale. Per ironia della sorte stava proprio cominciando allora la sua riscoperta da parte della generazione punk.

The Ultimate Collection is the best anthology.

With albums such as Unicorn (1969), Marc Bolan played the role of trait d'union between Donovan and David Bowie, between the hippy culture and the glam culture. His fairy-tale lyrics and his tribal boogies belonged to a different age, but T.Rex's Ride A White Swan (1970) is the song that opened the golden age of glam-rock, and Electric Warrior (1971) was the album that wed this genre to hard-rock, a crucial intuition.
If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
What is unique about this music database