Tomorrow
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

I Tomorrow furuno protagonisti della prima stagione psichedelica di Londra, prima che Sgt Pepper trasformasse il rock psichedelico in un un fenomeno commerciale.

I Tomorrow nacquero nel marzo 1967 dal connubio fra tre delle menti piu` creative della stagione psichedelica inglese: il cantante Keith "West" Hopkins, che era gia` stato titolare dei gruppi blues-rock Four Plus One e degli In Crowd, il chitarrista Steve Howe, che aveva fatto parte degli In Crowd, e il batterista John "Twink" Alder, che aveva fatto parte dei Fairies, complesso scandalosamente celebre per i capelli lunghi (nel 1964) e che allestiva sceneggiate decadenti sul palco.

Le trovate ritmiche di John Twink, degne di un balletto dadaista, propellono White Bicycle (maggio 1967), un'apologia dei provos. Il gruppo era diventato celebre per i concerti provocanti, ma in realta` era soprattutto abile nello storpiare ritornelli orecchiabili con arrangiamenti stralunati: Revolution (settembre 1967) passa con naturalezza dall'iniziale raga distorto a un ritornello in crescendo attraverso un duetto medievale di chitarra e flauto. L'album Tomorrow (Parlophone, 1968), registrato nell'autunno 1967 ma pubblicato soltanto dopo il successo di Sgt Pepper, e` tutto suonato all'insegna di quella vena naif e surreale (Three Jolly Little Dwarfs). Mark Wirtz era il George Martin della situazione. Era lui a trasformare le canzoni in collage e dirigerle con piglio da music-hall (esemplare la fantasia "Zappiana" e caraibica di Excerpt From A Teenage Opera, per orchestra di rhythm and blues, coro di bambini, e poi in rapida successione trombe, flauti, violino e mandolino). I loro brani (ancora: la classicheggiante Auntie Mary's Dress Shop, i cento travestimenti stilistici di Incredible Journey Of Timithy Case, gli indianismi di Hallucinations, il vaudeville alla Kinks di Shy Boy, il raga-rock di Real Life) sono piccole fantasie melodiche che in tre minuti possono comprimere decine di trovate armoniche. Per quanto suonate nel tipico umore positivo del flower-power, sono ispirate a un concetto piu` maturo di trans-avanguardia.

Portando alle estreme conseguenze la sintesi beat e il cromatismo di Sgt Pepper, i Tomorrow pervennero a una forma "colta" di canzone psichedelica che e` agli antipodi di quella "da garage" americana. Nell'insieme essi rappresentarono l'unico gruppo psichedelico inglese capace di affrontare la dimensione dell'album. Ma non vissero piu` di quell'album.

Howe si unira` poi agli Yes mentre Twink diventera` una delle bandiere della musica underground inglese prima nei Pretty Things e poi nei Deviants.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database