Leon Redbone
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Leon Redbone is an eccentric and eclectic New York musician who has devoted his career to injecting new life into the blues, jazz, vaudeville, ragtime and folk traditions of the roaring 1920s, 1930s and 1940s. Redbone's baritone croon and yodel and his nostalgic orchestrations (heavy on the strings and horns) make fun of the theatrical, sentimental and pompous styles of the past, but, at the same time, reveal what was precious and is forever lost of that civilization. His first two albums, On The Track (Warner, 1976) and Double Time (1977), remain his best, and helped spawn the "American graffiti" movement of rock music. The vastly inferior Champagne Charlie (1978) seemed to prove that an artist could thrive only so much on nostalgia, but From Branch To Branch (Atlantic, 1981) and especially Red To Blue (1986) reaffirmed Redbone's oddly historical genius. No Regrets (Sugar Hill, 1988) contains one of his best originals, She's My Gal. After a Christmas album, Christmas Island (Private, 1990), Redbone released more predictable (but no less elegant) albums such as Sugar (Private, 1990), Up A Lazy River (Private, 1992), Whistling In The Wind (1994), with Dancin' On Daddy's Shoes.

Redbone is also famous for commercial music such as The Bud's For You.

(Translation by/ Tradotto da Luigi Sonatore)

Leon Redbone è un eccentrico ed eclettico musicista di New York che ha dedicato la sua carriera a ridare vita al blues, al jazz, al vaudeville, al ragtime e alle tradizioni folk dei "ruggenti" anni ‘20, ‘30 e ‘40. La sua canzone, lenta e sussurata con voce da baritono, sostenuta anche da venature sullo stile croneer e persino dello yodel, supportata da orchestrazioni nostalgiche (fortemente segnate dalla consistente presenza di sezioni di archi e fiati), rende un divertito e divertente omaggio a questi ampollosi, sentimentali e teatrali stili del passato e, allo stesso tempo, ci svela preziosi aspetti, ormai persi per sempre, di quelle società. I suoi primi due album, On The Track (Warner, 1976) e Double Time (1977), rimangono i suoi due migliori lavori, che hanno aiutato la diffusione di quel movimento della musica rock conosciuto col nome di "American Graffiti". Champagne Charlie (1978), decisamente inferiore, ha dato l’impressione che Redbone potesse adagiarsi e prosperare sulla sua operazione "nostalgia", ma sia From Branch To Branch (Atlantic, 1981) che, soprattutto, Red To Blue (1986) hanno riaffermato questo suo bizzarro genio storico-musicale. No Regrets (Sugar Hill, 1988) contiene uno dei migliori brani originali, She's My Gal. Dopo un album contenente brani di tradizione natalizia, Christmas Island (Private, 1990), Redbone ha continuato a pubblicare un tipo di musica più prevedibile (ma non per questo meno elegante), con album come Sugar (Private, 1990), Up A Lazy River (Private, 1992), Whistling In The Wind (1994), che contiene il brano Dancin' On Daddy's Shoes. Redbone è anche famoso per aver scritto la musica della pubblicità The Bud's For You.

What is unique about this music database