Crumbsuckers
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

I Crumbsuckers, provenienti da Long Island, alla periferia di Manhattan, spuntarono dal nulla nel 1986 con un album, Life Of Dreams (Combat Core), ispirato allo squallore della suburbia sottoproletaria. Vi spiccano anthem come Bullshit Society, Trapped e Life Of Dreams, affiancati a selvagge slamdance come Interlude e Brainwashed e a fulminee galoppate thrash come Shits Creek. Il gruppo, forte del canto sgolato di Chris Notaro e di un attacco ritmico di primo piano (come dimostrato nel Prelude solo strumentale), rivoluziono` il concetto di punkmetal introducendo un livello di sofisticazione notevole nell'armonia hardcore. Due anni dopo tornarono con un nuovo chitarrista, e convertiti al piu` lucrativo e banale speedmetal.

Il secondo album, Beast On My Back (Combat), ovvero "B.O.M.B.", risulta cosi` un futile esercizio di "heavymania", preludio allo scioglimento della truppa e alla ri-formazione sotto altra sigla (con Marc Piovanetti alla chitarra).

Sulle loro ceneri sorsero i Pro-Pain, ovvero Gary Meskill (basso e canto), Dan Richardson (batteria) e Tom Klimchuck, il cui A Foul Taste Of Freedom (Energy, 1992), con Pound For Pound, tentera` di vendere quel crossover a un pubblico piu` ampio.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database