Electric Peace
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Gli Electric Peace di Brian Kild, dopo aver inciso Kill For Your Love (1984) e un mini-lp, Rest In Peace (Big K, 1985), con Big Man, che erano la negazione del Paisley Underground (violenti, criminali, stomachevoli), a partire da Medieval Mosquito (Barred, 1987), con Honey Davis, chitarrista blues "doc" di Chicago, e Jim Hawkinson, organista classicheggiante, definirono una miscela di garage-punk, hard rock e psichedelia hendrixiana che funge da perfetto sottofondo per l'iper-realismo truce e macabro di storie quotidiane come Come Into Town (1987), I Was Thinking (1987), Prince Of Death Of The Freeway (1988), Ding Dong The Witch Is Dead (1988), Drinkin' And Drivin' Till The Day I Die (1989), Something's Wrong (1989).

Il loro e` un campionario di efferatezze, tratte dalla vita di tutti i giorni nella metropoli dell'alienazione per eccellenza, che utilizza i toni del revival psichedelico per rappresentare lo stesso universo pagano dei punk. Con loro la psichedelia smette di essere un oggetto di antiquariato e ridiventa colonna sonora di attualita`.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database