Necros
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

Conquest For Death (1983), 6/10
Tangled Up (1987), 6.5/10
Links:

Uno dei gruppi hardcore piu` brutali ad emergere dall'Ohio fu quello dei Necros, passato in realta` attraverso diverse fasi corrispondenti a diversi cambi di formazione.

Il primo album, Conquest For Death (Touch & Go), del 1983 e` tutto suonato all'insegna dell'hardcore miniaturizzato della prima ora, veloce e violento, per lo piu` dedicato ad anthem socio-politici nella gloriosa tradizione del beach-punk (Search For Fame, Police Brutality). Raramente le "tirate" del gruppo sono nobilitate da ritornelli alla Ramones (Tarnished Words) o da cadenze "metalliche" (l'ottima Change, No One), ma quasi sempre sono vivacizzate da pause, cambi di ritmo e sequenze di accordi irregolari (Bad Dream). Il cantante Barry Henssler non ha particolari doti rispetto alla media degli urlatori punk, se non quella di infiorettare inni al superuomo punk come Conquest For Death con toni psicoticamente sguaiati.

Nel 1987 il gruppo inizio` praticamente una nuova carriera con Tangled Up (Restless), un delirio "thrash-metal" dall'inizio alla fine, con canzoni articolate, ritmi poderosi e soprattutto un bombardamento costante e altamente efficace del chitarrista Andy Wendler. I toni del canto non sono piu` arrabbiati, ma truci; l'obiettivo non e` piu` l'epos, ma il pathos. Gun, Big Chief e la title-track dominano la scena, circondate peraltro da brevi fulmini hardcore e da qualche esperimento (lo strumentale sinfonico House Full Of Drunks).

Proprio quando i Necros sembravano aver trovato il tanto cercato equilibrio, Henssler abbandono` il gruppo per formare i Big Chief.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database