Oyster Band
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Little Rock To Leipzig , 6/10
Freedom And Rain , 4/10
Deserters , 5/10
Holy Bandits , 5/10
The Shouting End Of Life , 5/10
Links:

Il "rogue folk" fu un'effimera moda britannica degli anni '80, che di fatto continuava semplicemente la tradizione folk-rock dei Fairport Convention. La Oyster Band ne era stata una delle formazioni di punta, con dischi peraltro che erano tanto originali quanto una fotocopia.

Il quarto disco Step Outside (Cooking Vynil, 1986) annuncio` comunque un folkrock emancipato dagli stereotipi. Ride e Step Outside (Cooking Vinyl, 1987) continuarono ad ampliare gli orizzonti, esplorando anche il folk etnico.

Little Rock To Leipzig (Cooking Vinyl, 1990), con lo strumentale Red Barn Stomp, segno` l'inizio della fase maggiore.

Freedom And Rain (Rykodisc, 1990), con June Tabor al canto, con June Tabor al canto, straripa di (brutte) cover, ma annovera anche un'elegante Finisterre.

Deserters (Rykodisc, 1992) e Holy Bandits (Rykodisc, 1994) segneranno la fine nelle mani di un gioviale pop celtico dai testi impegnati.

Ma la storia riprendera` proprio da li`, con il gruppo trasformato in una banda di quasi- punk con le chitarre a tutto volume su The Shouting End Of Life (Cooking Vinyl, 1996). Protagonisti del loro sound sono rimasti non il canto di John Jones ma il violino di Ian Telfer e la chitarra di Alan Prosser.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database