Poison 13

(Copyright © 1998 Piero Scaruffi)

Per i primi anni '80 i Poison 13 scorrazzarono per i locali di Austin, forti del registro nasale e coriaceo di Mike Carroll, delle chitarre affilate di Bill Anderson e Tim Kerr (ex Big Boys), del basso rombante di Chris Gates e della batteria tribale di Jim Kanan.

Discepoli del garage-rock piu` verace e sguaiato, i cinque teppisti trasformarono Poison 13 (Wrestler, 1984) in un tributo all'irrequietezza dei giovani di provincia. Echi dei Blues Brothers nel boogie marziale One Step Closer, dei Gun Club nei blues epilettici di Die For Me e My Biggest Mistake.

L'EP First You Dream Then You Die deluse pero` le aspettative, senza riuscire a spingersi oltre il rock and roll acrobatico alla Led Zeppelin della title-track.