Psychic Tv


(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Force The Hand Of Chance (1982), 6.5/10
Dreams Less Sweet (1983), 6/10
Those Who Do Not (Gramm, 1984), 4/10
A Pagan Day (Temple, 1984), 4/10
Themes (1984, 1985, 1987), 4/10
Mouth Of The Night (1985), 4/10
Tekno Acid Beat (1988), 4/10
Kondole (1989), 6/10
Towards Thee Infinite Beat , 6/10
Direction Of Travel , 5/10
Peak Hour , 4/10
Cathedral Engine , 5/10
Trip Reset , 6/10
Links:

If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
Psychic TV e` il nome del progetto che venne lanciato da Genesis P-Orridge (Neil Megson) dopo lo scioglimento dei Throbbing Gristle. Inizialmente si trattava di una collaborazione con Peter Christopherson (altro Throbbing Gristle e futuro Coil) e Alex Fergusson (ex Alternative TV).

In realta` il progetto aveva pochissimo in comune con le selvagge orge cacofoniche del gruppo maggiore. Con il primo album Force The Hand Of Chance (Some Bizzare, 1982) Orridge ripiegava su un acid-rock confuso e velleitario, anche se indubbiamente originale. Da un lato ci sono il romantico easy listening orchestrale di Just Drifting e l'interludio di musica classica di Caresse, che fanno pensare a una redenzione di Lucifero nei panni di Richard Clayderman, ma No Go Go e` una specie di voodoobilly al rallentatore, falciato da un "elicottero" e da scudisciate di chitarra.
Il cuore del disco sono i soliloqui del leader. Orridge non e` un gran che' come cantante, ma sa come coreografare i suoi psicodrammi: Terminus-xtul e` una lenta narrazione su uno sfondo-suspense da film western, che si spegne in una lunga distorsione psichedelica; Guiltless e` una narrazione ancor piu` nevrotica su una partitura di note sgretolate. Message From Thee Temple sovrappone una recitazione soave alla Donovan a adagio barocco di violini e a drum-machine marziali. La partitura di Thee Full Pack e` tutta dissonante, con un brusio di distorsioni chitarristiche in primo piano e un caos di rumori percussivi sullo sfondo (il finale e` quasi gotico).
La pietra dello scandalo fu Ov Power (battito disco, fanfara di tromba, basso funky e testo scipito), che aggiornava Talking Heads e B52's alle nuove mode della musica da ballo.

Gli allegati sette Psychic Tv Themes facevano anche capire quanta fosse la sua smania espressiva, e quanto poco proporzionale alle idee.

Dreams Less Sweet (Some Bizzare, 1983) continuo` in quella vena di libero creatore di musica (classica e popolare, melodica e dissonante). Due canzoni, The Orchids e In The Nursery, fanno concorrenza al loro inno esoterico Roman P (Sordide Sentimental, 1984). Due concerti dal vivo del 1984 verranno raccolti anni dopo su Were You Ever Bullied At School (Cold Spring, 2000)

N.Y. Scum (1984) contains two live sessions by John Gosling, P. Christopherson, G Rushton, Alex Fergusson, Paula and Genesis P-Orridge.

Poi Psychic TV comincio` a sfornare album sempre piu` indecifrabili e pretenziosi (una ventina soltanto fra il 1986 e il 1987, secondo un programma che prevedeva 23 album pubblicati, ciascuno il 23 del mese). Fra i tanti (per lo piu` dal vivo): Those Who Do Not (Gramm, 1984), A Pagan Day (Temple, 1984), con Pirates (21 minute), Descending (1985), forse il migliore del tribal techno, i tre Themes (1984, 1985, 1987) e il balletto Mouth Of The Night (1985).

Il fatto saliente del periodo fu pero` la progressiva adozione di ritmiche ballabili, ora in versione orecchiabile (Godstar nel 1985, Hex Sex nel 1986, Southern Comfort nel 1987) ora in versione "acid house" (Tune In sotto lo pseudonimo di Superman, Your Body sotto lo pseudonimo di Jack The Tab, Voodoo Acid, tutte nel 1988), un evento che consenti` a Orridge di cambiare pelle e di pagare i conti.

Trasferitosi a San Francisco, Orridge trovo` nuovi seguaci nei circoli dei cyberpunk, non fosse altro per essere stato fra i primi a incorporare il video nelle esibizioni dal vivo. Nel campo dell'"acid house" divenne rapidamente un nume tutelare, grazie ad album come Tekno Acid Beat (Temple, 1988), sul quale figura Joy, Towards Thee Infinite Beat (Wax Trax, 1990), sul quale figurano Infinite Beat e Bliss, Direction Of Travel (Temple, 1992), e Peak Hour (Temple, 1993). La media era scesa a circa cinque album all'anno, ma rimaneva abbastanza elevata da garantire che nessuno di essi valesse la pena di essere ascoltato.

La parte piu` interessante della sua produzione e` forse costituita dal trittico di colonne sonore di Kondole (Silent, 1989), ovvero Thee Whale del 1988, Deadcat del 1989 e Thee Shadow Creatures del 1993, che sono state composte da un compositore piu` attento, se non anche piu` maturo.

Nel 1993 Orridge partecipa a Unhealthy (Invisible) dei Lab Report, ovvero con Matt Schultz, Eric Pounder e Lydia Lunch; un collage elettronico che riporta alle sue origini "industriali".

Perfettamente sincronizzato con le mode, Orridge intuisce che e` venuto il momento di rispolverare le medaglie al valore. Cathedral Engine (Dossier) conferma la regressione verso le origini: abbandonate le banalita` techno, P-Orridge ripiega verso la cacofonia della prima musica industriale. L'iniziativa successiva e` quella dell'Electric Newspaper (Com Four), ciascun volume del quale e` costituito da un lungo collage di suoni piu` o meno casuali, dai 45 giri degli anni '60 a brani di interviste, un esercizio di stile fine a se stesso che esaspera certe idee dei Residents e dei Negativland, l'analogo di un documentario girato lasciando la cinepresa accesa sugli scalini di casa.

Il problema e` che la produzione abnorme di questo sperimentatore casalinga non accenna a diminuire. Ne` la qualita` ad aumentare.

In 1993 Genesis P-Orridge married performance artist Lady Jaye Breyer (Jacqueline Mary Breyer) and two years later they underwent cosmetic surgery to become identical, "a single pandrogynous entity".

The gentle folk-pop of Force The Hand Of Chance permeates Trip Reset (Cleopatra, 1996), whose Black Cat and The La La Song rank among the simplest and most melodic tunes this artist has ever recorded. Cold Blue Torch (Cleopatra, 1996) is the remix album for the discos.

Themes 2: A Prayer For Derek Jarman (Cleopatra, 1998) is an album of ambient and minimalist compositions, and some noise collages.

Origin Of The Species (Invisible, 1999) and Origin Of The Species Volume Too (Invisible, 2000) are compilations and remixes of the acid-house years.

Splinter Test is a project with Larry Thrasher that released Thee Fractured Garden (Invisible, 1995), Spatial Memory (Dossier, 1996), Electric Newspaper Issue 4 (Invisible, 1997), Sulphur Low Seed Replication (Twilight, 1997).

When I Was Young (Important, 2004), credited to Genesis P-Orridge and Astrid Monroe, is an album of lushly arranged trip-hop ballads.

Hell Is Invisible (2007), credited to PTV3, marked Genesis P-Orridge's return to the sound of early Psychic TV, although the standout song might be the ten-minute Just Because, which is also the most accessible one.

The double-disc Live At The Ritz (Cold Spring, 2012) documents a live performance by Psychic TV of november 1983 with P-Orridge, Alex Fergusson, John Gosling, Peter Christopherson and Geff Rushton.

(Translation by/ Tradotto da xxx)

Se sei interessato a tradurre questo testo, contattami

What is unique about this music database