Rhythm and Noise
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Contents Under Notice (1984), 7.5/10
Chasms Accord (1985), 7/10
Links:

Naut Humon (vero nome Mark Sprague) si mise in luce negli anni '80 con la sigla Rhythm and Noise, uno dei primi ensemble elettronici. L'innovazione piu` importante di Humon fu quella di utilizzare il rumore, debitamente manipolato elettronicamente, per costruire musica atmosferica e ambientale. Se i risultati sono in linea con le musiche di Brian Eno e Klaus Schulze, le premesse sono completamente opposte: invece di sfruttare gli strumenti elettronici per suonare musica tonale, Humon usa marchingegni elettronici per dissolvere il rumore. L'influenza maggiore su Humon fu forse il poderoso "Hymnen" di Karlheinz Stockhausen, seguito dalle suite elettroniche di Tod Dockstader, via la musica industriale dei Throbbing Gristle e le sinfonie cacofoniche di Foetus.

Humon era cresciuto a Seattle (frequento` l'high-school dove aveva studiato Hendrix) e aveva allestito la sua prima performance multimediale nel 1969 a San Francisco. Negli anni '70 frequento` gli ambienti del California Institute of the Arts, dove insegnavano Morton Subotnick, Harold Budd e Ingram Marshall. I Rhythm And Noise nacquero quando Humon incontro` Rex Probe e Nick Fault, altri due sperimentatori di San Francisco. Inizialmente, i Rhythm And Noise misero a punto nei locali alternativi di San Francisco un sistema di performance con computer, sintetizzatori e video. Naut Humon era l'animatore del gruppo e amava definirsi il "sound traffic controller". Due leggendari album, Contents Under Notice (Ralph, 1984) e Chasms Accord (Ralph, 1985), furono gli unici testamenti su vinile di quelle lungimiranti session.

Il progetto esordì con Monomenon, una sinfonia di rumori che sfruttava le più aspre dissonanze e le sonorità industriali a fini drammatici, con imponenza quasi wagneriana; un poema spaziale di Klaus Schulze applicato alla parte buia dell'universo, la colonna sonora di una discesa nel maelstrom di un buco nero, un flusso di angoscia senza fine. La musica di Rhythm And Noise si presenta come un impossibile crogiolo delle istanze più spericolate dell'avanguardia.

Gli aforismi di Contents Under Notice (la suspense gotica di Lull, il minimalismo lirico di Vex) si inseriscono nella corrente ambientale di Brian Eno, ma nascondono una violenza cosmica che travalica di molto quella del primo Schulze e va a lambire la nevrosi più inquietante. Più suggestivi ancora sono i tribalismi furibondi di Verge e soprattutto Vagues, orge galattiche in cui si perde ogni coscienza dello sviluppo armonico.

Chasms Accord, che si avvale della collaborazione di Zev (percussioni metalliche), Diamanda Galas (reperti vocali), è una raccolta di brevi brani strumentali di questo tipo, che fungono di fatto da riassunto dello stato dell'arte nei vari generi dell'avanguardia: ondate elettroniche ispirate alla musica cosmica e ambientale (A Filament In Strata), atmosfere spasmodicamente tese da cerimoniale nero per organo a canne e poliritmi africani (Delirium Tremens), collage di violenza espressionista che comprimono cadenze metallurgiche e selvagge dissonanze elettroniche (Bent Metal Forest). I brani recitati sono più teatrali, e si risolvono in un'accumulazione continua di suspence, fino a costruire climi di grande tensione psichica, di terrore e angoscia soprannaturali.
Paradossalmente, il disco trova il suo perfetto punto di equilibrio nei tribalismi di percussività animalesca di Andonandon, nella desolata liturgia funebre di Remembrance, nel truculento psicodramma sinfonico di Last Vestige, ovvero nei brani più squilibrati.

Rhythm And Noise, the brainchild of San Francisco-based electronic musician Naut Humon (Mark Sprague), played noise and electronic music that fused Karlheinz Stockhausen's manipulations of found sounds, Morton Subotnick's electronic fantasies, Throbbing Gristle's industrial music and Foetus' infernal symphonies. The most intense moments on Contents Under Notice (1984) and Chasms Accord (1985) recall Klaus Schulze's cosmic music applied to a black hole, while slabs of expressionistic violence collide with factory cadences and electronic dissonances.
If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
(Translation by/ Tradotto da xxx)

Se sei interessato a tradurre questo testo, contattami

Humon spent the rest of the decade continuing his experiments on sound, focusing on the concept of a virtual orchestra of disc jockeys (with himself being the remixer of the mixers).

Then, in the 1990s, Humon and his wife Mitzi Johnson started the Asphodel label to promote avantgarde music and met with Paul Miller, a Manhattan disc jockey better known as DJ Spooky. The label ended up incubating the "illbient" scene. Humon also organized "Recombinant", a futuristic multimedia spectacle.

What is unique about this music database