Sex Gang Children
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Medea Links:

I Sex Gang Children fecero parte dell'affollatissima scena gotica della Gran Bretagna all'inizio degli anni '80. Si distinsero per aver conservato il piglio ribelle del punkrock, nonostante l'enfasi lugubre e tutto il corredo di atrocita`.

Time Of Our Lives e Beasts, le sceneggiate squilibrate dell'EP Beasts (Illuminated, 1982), mostrarono in effetti una personalita` piu` selvaggia della media del genere. Il loro sound era un incrocio fra l'Adam Ant piu` tribale e il David Bowie piu` teatrale, e il gruppo suonava in maniera davvero approssimativa. Il canto, o meglio gli urletti isterici, di Andi "Sex-Gang" Hayward proponeva pero` un originale (e un po' grottesco) incrocio fra Edith Piaf, Johnny Rotten e Siouxsie.

Le doti compositive del bassista Dave Roberts trasformarono persino il tribalismo sgangherato e il satanismo sguaiato in un fatto musicale sui singoli Dieche e Into The Abyss.

Song And Legend (1983) non fa che ripetere testardamente la medesima formula tribal-gotica in German Nun, abbozzando nel jug elettrico di Draconian Dream (alla Spirit In The Sky) l'intuizione di un folk druidico che non sara` mai, indulgendo in toni melodrammatici nella title-track e trionfando nella danza vorticosa di Sebastiane, psichedelica e orientaleggiante (nonche' vertice della recitazione "brechtiana" del leader). Lungi dall'essere un lavoro geniale, si distingueva pero` dalla media.

Una nuova fase venne semmai inaugurata alla fine del 1983 dal singolo Mauritia Mayer, melodico e danzabile, mentre l'impeto tempestoso di Children's Prayer conservava il tono tenebroso degli esordi. Andi viveva in una casa vittoriana di Brixton e amava circondarsi di un lusso eccentrico. Gli amici, fra cui molti dei futuri primattori del dark punk, lo chiamavano Count Visigoth, e "goth" erano i suoi seguaci. Un giornalista non molto brillante di un settimanale britannico a larga diffusione scambio` "goth" per "gotico" e da quel momento la scena venne battezzata "rock gotico". In realta` di gotico c'era poco.

Blind, accreditato soltanto ad Andy Sex-Gang, completo` la trasformazione con un sound molto piu` equilibrato, che era il vetusto glam-rock degli anni '70 (il musichall isterico di Ida-Ho e il valzerone alla Bowie di Quick Gas Gang) La ri-edizione di Blind (Cleopatra) aggiunge anche un numero alla T.Rex, Welcome To My World, a passo di carica scandito da chitarra heavymetal e rhythm-box, e un numero esotico, Boss & Beauty, con chitarra flamenco e violino arabo.

Dirty Roseanne continuo` in quella direzione. Arco Valley (Jungle, 1989) vale ancora soprattutto per il ritmo (Seven Ways To Kill A Man) e la melodia (Belgique Blue) e per le inflessioni alla Marc Bolan e David Bowie.

Con il boom del gotico industriale il gruppo si ricostrui` una carriera in USA. Medea (Cleopatra, 1993) dilaro` nelle discoteche "nere" con Barbarossa e Gioconda Smile, e l'atmosferica title-track.

La rocambolesca esistenza di Sexgang a Los Angeles (culminata con un arresto per rapimento, tortura e terrorismo) e` un po' riassunta su Veil (Magicavern), l'album composto in prigione.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
What is unique about this music database