Twisted Sister
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

I Twisted Sister di Dee Snider, con Mark Mendoza (ex Dictators) al basso e due chitarristi pirotecnici come Eddie Ojeda e Jay Jay French, impostano il sound sul rock and roll piu` classico e si qualificano per lo show piu` ripugnante dell'era (degni eredi di Alice Cooper).

A partire dal singolo-manifesto Bad Boys Of Rock And Roll (1981) quell'immagine nichilista accoppiata ad anthem ribelli degni degli Who e degli slogan dei Sex Pistols, ne fece gli eroi naturali degli headbanger piu` truculenti. Under The Blade (Secret, 1982) con Under The Blade, e You Can't Stop Rock and Roll (Atlantic, 1983), con I Am, furono gli album d'esordio.

L'album Stay Hungry (Atlantic, 1984) ne decreto` lo status di star, con la marziale I Wanna Rock, una ballata ricca di pathos (Price), un pungo di rock and roll esagitati (Don't Let Me Down) e un paio di dark-rock alla Black Sabbath (Beast, Burn In Hell). Su tutto si staglia il loro capolavoro, We`re Not Gonna Take It, con uno dei ritornelli piu` melodici e piu` epici dell'intero heavy metal, per la verita' nella tradizione del tardo beat di Who e Kinks.

Dopo aver ripetuto la formula due anni dopo con You Got What You Want, da Come Out And Play (1985), l'hit di turno, un'altra ballata (I Believe In You) e un altro rock and roll (Fire Still Burns), con le ultime canzoni di Love Is For Suckers (1987), come Wake Up The Sleeping Giant, il complesso tentera` invano di riscattarsi dal suo Grand Guignol.

Con i Twisted Sister l'heavy metal sposo` l'estetica dei cartoni animati.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database