Waitresses
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

Tin Huey: Contents Dislodged During Shipment (1979), 6.5/10
Wasn't Tomorrow Wonderful (1982), 7.5/10
Bruiseology, 6/10
Links:

I Tin Huey furono uno dei primi complessi new wave di Akron, ma ebbero poco o nulla in comune con gli altri primattori dell'epoca d'oro. Il loro era un progressive-rock influenzato dai Soft Machine e da Frank Zappa. Sull'album Contents Dislodged During Shipment (Warner Bros, 1979) il chitarrista Chris Butler pennello` numeri da vaudeville come I Could Rule The World, girotondi demenziali come Coronation, satire della vita borghese come Hump Day e Pink Berets. Nonostante i testi dadaisti e gli arrangiamenti jazzati del polistrumentista Ralph Carney, il sestetto non riusci` a procurarsi un futuro. Butler si trasferi` a New York nel 1979.

Know What Boys Are, sul primo EP, (Ze, 1981), e Christmas Wrapping, sull'EP I Could Rule The World (Ze, 1982), rivelarono il singolare dancepop dei Waitresses. Formati ad Akron (Ohio) da Butler, dalla cantante Patty Donahue, che eccelle nello stile conversazionale dei girl-group e in liriche satirico-esistenziali post-femministe, dal batterista Billy Ficca (ex Television) e dal sassofonista Mars Williams, erede della tradizione umoristica dello "yakety sax", i Waitresses scoprirono una via di mezzo fra la new wave e il garage-rock.

Il loro e` un vaudeville da teatrini di provincia, che spazzola generi dell'anteguerra e si nutre di filastrocche idiote come una Bonzo Band in versione nevrotica. Sul primo album, Wasn't Tomorrow Wonderful (ZE) del 1982, la personalita` irruente e i vocalizzi eclettici di Donahue (ora ragazzina petulante ora "angry young woman") prendono di petto gag altrimenti innocenti come No Guilt, Wise Up, It's My Car e la title-track che brillano di funambolici arrangiamenti.

L'EP Make The Weather (Polydor) e l'album Bruiseology chiusero la loro incompresa carriera nel 1983. I Waitresses furono sempre il complesso-fantasma di Butler, che vi sfogo` (quasi di nascosto) le sue libidini sperimentali.

Il sassofonista Mars Williams, che collaboro` anche con Mark Kramer and Swollen Monkeys, divenne poi titolare di uno dei gruppi leader dell'acid jazz di Chicago, i Liquid Soul, e fondera` poi il trio con il bassists Kent Kessler e il batterista Paal Nilssen-Love documentato su Boneshaker (Trost, 2012).

Chris Butler e` tornato alla ribalta nel 1995 due singoli The Wilderness Years (Volume 1 e Volume 3), suonando soltanto strumenti del passato (un registratore a filo del 1940 e un fonografo della fine del secolo diciannovesimo), un'idea poco dopo rilanciata in grande stile dai They Might Be Giants.
Nel 1996 e` stata la volta di un singolo, The Devil Glitch, della durata di 68 minuti, che e` semplicemente una sequenza di interpretazioni dello stesso brano da parte di complessi diversi che lo eseguono con liriche diverse.

Tin Huey reunited in the 1990s and released Disinformation (Future Fossil, 1999)

If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me.
What is unique about this music database
Permission is granted to download/print out/redistribute this file provided it is unaltered, including credits.
E` consentito scaricare/stampare/distribuire questo testo ma a patto che venga riportata la copyright