Lick
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Breech , 5/10 Links:

Quintetto di Chicago sotto l'ala protettrice di Martin Atkins che comprende anche il chitarrista Jason McNinch (membro saltuario di Pigface), i Lick esordiscono nel 1995 con l'album Breech (Invisible) e un sound che non propone nulla che non sia gia' stato fatto in campo "industriale". Non hanno ne' la ferocia necessaria per imporsi all'estrema sinistra ne' il talento melodico per imporsi all'estrema destra. La magniloquenza dell'esecuzione finisce spesso per suonare fine a se stessa. Raramente (Hollowed, Chunks Of Meat) il gruppo trova l'equilibrio giusto fra riff di hardrock, cantilene da zombie e sibili elettronici. I testi horror sono anche troppo prevedibili. Qualche buono spunto di cacofonia e demenzialita' nel lungo finale di Sink/Sunk non basta a giustificare la spesa. If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database