Lovesliecrushing
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions )
Bloweyelashwish , 6/10
Xuvetyn , 6.5/10
Astrobrite: Crush (2000), 6/10
Glissceule , 5/10
Links:

If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me. Isabel Arpin e Scott Cortez sono un duo di Tucson (Arizona) che esordi` con le venti oniriche tracce di Bloweyelashwish (Projekt, 1994) nel segno dei Cocteau Twins e dei My Bloody Valentine. Le loro atmosfere sono costruite manipolando il suono delle chitarre e sovrapponendo poi un canto etereo. Teardrop e` forse il brano piu` caratteristico.

Sul secondo disco, Xuvetyn (Projekt, 1996), il formato si stabilizza rinunciando al canto maschile e raffinando il sound della chitarra fino a farne un puro drone alieno. La comunione fra il bisbiglio naif, etereo ed evanescente di Isabel Arpin e il sinfonismo imponente dei suoni oceanici di Scott Cortez da` luogo a preghiere soffuse come Valerian e Mother Pearl, che talvolta s'impennano in una sacralita` da cattedrale (Blooded And Blossom-Blown e Golden-handed). Attraverso i paesaggi sempre piu` fiabeschi e ineffabili di Flowered Smother, il duo approda alla trance catatonica di Silver e Ghosts That Swirl, le due visioni piu` estese, e trionfa con Xarella Almandyne, quando le tessiture della chitarra acquistano spessore sinfonico e i vagiti di Arpin s'inoltrano in profondita` galattiche. Si esce dal sogno soltanto con il feedback stridente di Mandragora Louvareen e con le percussioni metalliche usate a mo' di campanelli cinesi in Virgin Blue-eyed. Ogni brano maggiore e` seguito da un breve pezzo soltanto strumentale. Nell'insieme questi pezzi costituiscono una galleria di acquarelli impressionisti non meno avvincente, dalle sirene glaciali di Milkysoft ai vortici minacciosi di Luma. Talvolta affascinante e talaltra auto-indulgente, il progetto piacera` soprattutto agli amanti delle musiche per relax (cosmiche o ambientali che siano), ai fan dei Seefeel e agli psichedelici piu` spaziali.

The double-disc Girl Echo Suns Veils (Projekt, 2010) and Shiny Tiny Stars (Handmade Birds, 2012) collect rarities.

Cortez is also the brain behind Astrobrite, whose EP 8 Candy offer symphonies of huge guitar distortion.

Cortez then moved to Michigan and continued Astrobrite with the album Crush (Claire, 2000).

On Lovesliecrushing's Glissceule (Sonic Syrup, 2002) Scott Cortez and Melissa Arpin-Henry have perfected their Cocteau Twins fixation by abstracting the sound to the point that it merely reenacts the voice and the "orchestra" of Cocteau Twins' later albums.

Cortez's Twin Radiant Flux (L-NE, 2010) collects old guitar recordings from the 1990s.

Lovesliescrushing's Crwth (Automatic Entertainment, 2007) was entirely composed by manipulating the vocals of Mellisa Arpin-Duimstra. Crwth is a remix album.

(Translation by/ Tradotto da xxx)

Se sei interessato a tradurre questo testo, contattami

What is unique about this music database