Life Sex And Death
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
The Silent Majority , 6/10 Links:

I Life, Sex And Death (LSD) sono un quartetto di Chicago, trasferito a Los Angeles, lanciato con uno spropositato battage pubblicitario per esaltare la loro immagine di ribelli e dissoluti, nonche' i testi adeguatamente scabrosi. Insomma, un palese tentativo di rivivere l'epopea dei Jane's Addiction.
In realta` il fascino dell'album The Silent Majority (Reprise, 1992) risiede soprattutto nel ringhio feroce e sprezzante del cantante e nella varieta` delle fonti, che ora (We're Here Now) ripescano gli anthem alla Queen ed ora (School's For Fools) si lanciano in passi quasi voodoobilly, finendo per oscillare con disinvoltura (in Fuckin' Shit Ass) fra riff corazzati, grugniti osceni, parolacce e ritornelli beat. Con saltuari riferimenti alla tradizione (Hey Buddy l'agrodolce ballata "radiofonica" del caso), gli LSD sono capaci di "decostruire" e ricostruire un blues con tanto di armonica come Train suonandolo a velocita` hardcore ed infarcendolo di effetti di registrazione, o di rallentare psichedelicamente un blues del Delta come Guatemala, ridotto a un bailamme di tremoli e urla. Nonostante le tonnellate di dinamite esplose in Tank e Big Black Bush, gli LSD potrebbero semplicemente essere gli eredi naturali dei Cheaptrick, semplicemente aggiornati ad un evo piu` volgare e violento.
If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database