Mudwimin
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Skiz , 6.5/10
Mysteries Of Inner Beauty, 5/10
Links:

Le Mudwimin di San Francisco trasferiscono nel folk la rabbia del "foxcore". Mia Levin (ex Frightwig), Bambi Nonymous (ex Tragic Mulatto), Rachel Thoele e Lisa Fay provengono dalle esperienze piu` provocatorie e oltraggiose del luogo. Con Wild Billy, il loro inno di battaglia del 1991, in cui Thoele conduce una vertiginosa quadriglia, si presentano come le eredi naturali delle Frightwig, altrettanto prive di pudore, altrettanto streghe dissennate, altrettanto caotiche musiciste.

Quella di Skiz (Big Dog, 1992), e` una musica tutta urlata fuori misura, accompagnata da chitarre scordate, cadenzata da un basso tanto musicale quanto i cingoli di un carro armato e da una batteria che sa soltanto imitare i tam-tam pellerossa. In Bodies Levin urla una versione sacrilega dell'Eden, in cui Adamo ed Eva vengono travolti dalla passione dei loro corpi nudi, e poi strilla in valzer la morale di Oom Pa Pa ("give me your palm and I'll tell you your future/ give me your wallet and I'll tell you your past). Le altre si alternano ai vari strumenti, in stile UT. Ciascuna ha il suo turno a sputare sul genere maschile, Nonymous nella jazzata Face Like An Angel, Thoele nella sarcastica Goofy The Mouse.
Ma la vera "madwoman" sembra essere Fay, che prima si mette in luce con la tetra psichedelia di Cloud Rodeo, e poi dileggia l'uomo con il blues di Cow For You, uno dei brani piu` volgari ("I've got a shape that would make a dead man cum"), per sublimarsi nell'autoritratto di Bambi Beat nei panni di ninfomane psicotica o giu` di li`.

Mysteries Of Inner Beauty (Broken, 1995) e` un lavoro non meno potente.

Nelle Mudwimin Levin sta semplicemente continuato la saga delle Frightwig sotto false spoglia.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database