Bel Canto
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
White-Out Conditions (1987) , 7.5/10
Birds Of Passage (1989) , 7/10
Shimmering Warm And Bright (1992) , 6/10
Magic Box (1996) , 7/10
Rush (1998), 5/10
Dorothy's Victory (2002), 5/10
Anneli Drecker: Tundra ,
Links:

A major phase in the history of dream-pop was heralded by Norway's Bel Canto, the project of vocalist Anneli Drecker and multi-instrumentalists and Nils Johansen (which initially featured future Biosphere mastermind Geir Jenssen). White-Out Conditions (1987) owed its dark and icy appearance to the influences of laconic bards (Nico, new-age music, gothic rock, Dead Can Dance). Drecker matured on Birds Of Passage (1989), unleashing a supercharged persona over dynamic soundscapes worthy of a chamber symphony. Pared down to the duo of Drecker and Johansen, Bel Canto began to mutate into a less organic and more fashionable unit with Shimmering Warm And Bright (1992), a transformation that was completed by the lush, decadent dance-pop of the Bjork-influenced Magic Box (1996).
If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
I norvegesi Bel Canto possono stare al fianco di Cocteau Twins e Dead Can Dance fra i gruppi piu` eleganti e atmosferica dell'era delle tastiere elettroniche. La cantante Anneli Marian Drecker, l'elettronico Nils Johansen "synth-folk" per vocalizzi sognanti e fluttuanti accordi di tastiere.

White-Out Conditions (Crammed Disc, 1987) e` un album complesso che prende l'abbrivo dalle filastrocche sintetiche di Brian Eno (i due singoli, Blank Sheets e Dreaming Girl), ma approda, dopo le magiche armonie di Baltic Ice-Breaker (all'incrocio fra una lugubre e solenne Nico, un'opera brechtiana e una sinfonia da camera), e della title-track (un trascinante tempo da giga celtica, aulici gorgheggi alla Enya), a una sorta di techno arabo nel galoppo esotico a perdifiato dello strumentale Agassiz e a una sorta di musica new age nei sincopati intrecci poliritmici e nelle lente nebulose del flauto dello strumentale Kloeberdanz. Con Upland il disco sfuma in vibrazioni elettroniche alla Meddle (Pink Floyd) e in una coda classicheggiante, un finale che non potrebbe essere piu` suggestivo a coronamento di un'opera intrisa di segni soprannaturali.

Birds Of Passage (Nettwerk, 1989) viene registrato con una formazione di nove elementi che comprende violoncello, violino, tromba e corno. Ma il gruppo rimane fondamentalmente un trio, con Drecker al canto, Jenssen alle tastiere e Johansen alle chitarre. L'ispirazione spazia dall'elegia gotica di Suffering alla ballata fiabesca della title-track, dalla world-music di Glassmaker al madrigale da camera di Oystger.
Le loro fonti sono palesi nella ballata medievale alla Dead Can Dance di Time Without End nella visione marziale e arcaica alla Nico di Dewy Fields e nell'atmosfera melodrammatica alla Kate Bush di Shoulder To The Wheel. Gli arrangiamenti sono impeccabili, cristallini, eleganti. Soprattutto non peccano mai di sinfonismo, di pompa, di magniloquenza, e conservano sempre quel carattere intimo e tenero.

Il tastierista Geir Jenssen ha poi lasciato il gruppo per dedicarsi ai suoi numerosi progetti, in particolare Biosphere.

Bel Canto's Shimmering Warm And Bright (Nettwerk, 1992), performed by the duo of vocalist Anneli Marian Drecker and electronic keyboardist Nils Johansen. The album was a confused collection of radio-friendly numbers, as trivial as the Middle-eastern dance Shimmering Warm & Bright the African-tinged chanson Le Temps Degage, with nods to Ultramarine's techno music (Unicorn) and Eurythmics' synth-pop ballad (Summer). Drecker's insinuating, occasionally operatic, Kate Bush-ian vocals, crafted passionate lullabies such as Sleep in Deep and the eight-minute Mornixuur, and propelled stormy rides such as Spiderdust (the album's standout). The most ambitious piece was the seven-minute symphonic lied Die Geschichte Einer Mutter. (Translation by/ Tradotto da xxx)

Se sei interessato a tradurre questo testo, contattami

If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.

Magic Box (Lava, 1996), il loro quarto album, rinnova la magia dei Bel Canto, di questo gruppo appeso a un'idea di musica futuribile e atmosferica che ne fa un po' la Yellow Magic Orchestra della Scandinavia. Rispetto allo stile degli esordi, il disco e` forse troppo lambiccato ed insolitamente esagitato, e probabilmente influenzato dal successo di Bjork. In compenso il contralto di Drecker ha raggiunto un livello di sofisticazione degno della sua maestra Bush. Il soffice funky-soul di Rumour, il rhythm and blues esotico e lussureggiante di In Zenith, la tempestosa frenesia caraibica di Didn't You Know It, dimostrano una mano piu` esperta negli arrangiamenti sintetici e una tendenza verso il ballabile per discoteca futurista.
I numeri riusciti sono invece esempi spettacolari di fusione stilistica L'esuberante melodia di Frealunch In The Jungle impiega una chitarra funky, un vertiginoso ritmo swing e gorgheggi dei gruppi vocali degli anni '50. La ballata "noir" alla Nick Cave di Bombay fa leva su ritmi da palude equatoriale, chitarre metalliche e fanfare indiane. La cantilena pan-etnica di Kiss Of Spring sovrappone uno strimpellio mediterraneo, poliritmi africani, violini psichedelici e gorgheggi alla Bush.

Anneli Drecker has released a solo album Tundra (2000) and the singles Woebegone and All I Know.

Bel Canto's fifth and sixth albums, Rush (EMI, 1998) and Dorothy's Victory (EMI, 2002), were massive disappointments. Not only predictable, but also overflowing with filler. They should have been two EPs. The duo was simply aiming for smooth, relaxing lounge-music with zero artistic value.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
What is unique about this music database