Bloodloss
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
In A Gadda Da Change , 6.5/10
10 Inches Of Rock Solid Rock, 6/10
Live My Way , 7/10
Links:

I Bloodloss nacquero nel 1983 da una costola, anzi due, dei Lubricated Goat: Renestair EJ (chitarra) e Martin Bland (batteria). Si misero in luce con un punk-rock al vetriolo nella tradizione di Beasts Of Bourbon e Birthday Party sugli schizofrenici e jazzati Human Skin Suit (Greasy Pop, 1988), con la cantante originale Sharron Weatherill, e The Truth is Marching In (Aberrant, 1990).

A Seattle si aggiunsero Guy Maddison (basso, attivo anche nei Monroe's Fur e anche lui nei Lubricated Goat) e Mark Arm (cantante di Green River, Mudhoney, Monkeywrench). In pratica questi erano i Lubricated Goat con Arm al posto di Stu Spasm. Il nuovo corso si apri` con il singolo Hair Of The Future (Belltown, 1993), all'insegna di un tribalismo marziale e di uno stentoreo riff alla Black Sabbath, e con l'album In A Gadda Da Change (Sympathy, 1993), noto in Australia come Misty (Au Go Go, 1995), il gruppo si inserisce nella tradizione del punkrock oscuro e cavernoso di Gun Club e Birthday Party. Il disordine armonico di sassofono e chitarra in Dance On Hate Street e lo swing paludoso di Fishwife creano atmosfere noir che si trasformano in sinistre premonizioni di rituali voodoo quando (Man In Brown) il canto viene filtrato e trafitto da una forte distorsione, o quando (The Past Is A-Coming) il declamato si fa enfatico e il crescendo frenetico.

I brani di 10 Inches Of Rock Solid Rock sono molto piu` amatoriali, prevalentemente di un minuto, ispirati a una cornucopia di stili, dai Suicide (Swank) ai Doors (Shitkicker), dagli Animals (Lay Down And Die) agli Iron Butterfly (Mothership). Captain Beefheart e` invece la musa ispiratrice del singolo Face Down In Mud (I.F.A.).

Su Live My Way (Reprise, 1995) fa colpo la profusione di sassofoni, trombe e organi, fino a precipitare nel blues (Jon Spencer docet) e lambire il jazz-punk nelle viscerali Frank's Wig e Hated In My House, facendo presagire possibili incroci fra James Brown e Universal Congress, Ten Years After e Pussy Galore. Al canto si alternano tutti. Se Arm riesce tutt'al piu` a fare la parte di Jagger in un'imitazione dei primi Stones che s'intitola Vanishing Point, la pelle si accappona invece quando il microfono tocca a Renestair: in Disgust Ourselves e Face Down In Mud rivive il registro rauco del Captain Beefheart. Dopo una pausa di puro noir come She's Gone, il gruppo prova a scimmiottare i Fleshtones con lo strumentale Love Theme e si lancia nell'incalzante garage-rock di Jesus Freak, tradendo altri codici genetici.

Rutland Explained (In The Red, 1997) e` il singolo, non meno selvatico, che chiuse la loro carriera.

Mudhoney's Mark Arm was still fronting the band on Lost My Head For Drink (Dirty Knobby, 2011), recorded in 1996 but left unreleased for more than a decade.

The double-disc The Truth Is Marching In 1983-1991 (Memorandum, 2011) contains the albums Human Skin Suit and The Truth Is Marching In, the unreleased Hair Of The Future (1991), an excerpt from their self-titled 1986 cassette, and rarities.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database