Cannanes
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Cannanes: Witchetty Pole , 6/10
Cannanes: Caveat Emptor , 5/10
Nice: self-titled , 6.5/10
Nice: Apple Pie , 6/10
Ashtray Boy: The Honeymoon Suite , 6.5/10
Ashtray Boy: Macho Champions , 5/10
Ashtray Boy: Candypants Beach , 4/10
Ashtray Boy: Everyman's 4th Dimension , 5/10
Short Poppy Syndrome , 5/10
Cannanes, 6/10
Cannanes: Arty Barbecue , 5/10
Cannanes: Communicating At An Unknown Rate , 5/10
Cannanes: Trouble Seemed So Far Away (2003), 5.5/10
Links:

i Cannanes vennero formati in Australia da da tre donne: Frances Gibson (basso), Annabel Bleach e Michelle Cannane. Bleach e` la vera protagonista dei primi due EP, Bored Angry And Jealous (Distant Violins, 1986) e No-One (K, 1987), ma viene presto sostituita da Randall Lee e Stephen O'Neil (chitarra), mentre la violinista Susan Grigg si aggiungeva in studio.

Il gruppo si mise in luce con l'album African Man Tomato (Distant Violins, 1987), riedito con il primo EP su Witchetty Pole (Feel Good All Over, 1993), un disco all'insegna di un pop amatoriale e primitivo. Il gruppo attacca temi sociali, ma per lo piu` predilige dettagli di vita quotidiana. I singoli I Think The Weather's Affected Your Brain e Cardboard del 1988 erano altrettanto umili e domestici.

David Nichols sostitui` Lee e il nuovo trio di Gibson, O'Neil e Nichols (che si alternano alla composizione e al canto) registro` alla fine del 1988 il secondo album, A Love Affair With nature (Feel Good All Over, 1989), appena piu` gioviale del precedente, ma arroccato attorno alle tenerezze di Take Me To The Hotel Johanna, Countdown e soprattutto la Marco Polo Suite (con il violino di Grigg in primo piano). Rimarra` forse il loro lavoro migliore.

Fra le prime registrazioni spiccano il singolo Broken Bottles (Bi-Joopiter, 1992) e soprattutto i tre bizzarri brani dell'EP Stumpvision (Ajax, 1992): Another Fight, Passionfruit, Singing To Satellites. I Cannanes, mimetizzati in un folk acustico o comunque "lo-fi" alla Beat Happening, sono in realta` cinici e perfidi come il peggior Mark Smith (Fall). Talvolta le loro funeree ballate sono soltanto sarcastiche parodie degli atteggiamenti depressi di moda.

L'album Caveat Emptor (Feel Good All Over, 1993) e` nettamente inferiore ai singoli, nonostante Candlesticks And Photoframes. E la loro specialita` e` ironizzare sulle storie d'amore, sempre viste da un'ottica estremamente materialista e pessimista. Uno dei loro versi recita: "The best memories in my collection/ are moments of shared deception".

O'Neil suona anche nei Teapot e Nichols nei Crabstick.

Dopo aver laciato i Cannanes, Lee formo` con la cantante Susannah Stuart- Lindsay i Nice, che sull'album di debutto del 1993 (per la Feel Good All Over, in realta` registrato anni prima) si rifanno alla scuola folkpop dei Go-Betweens, forse in maniera persino piu` romantica. Il forte di Lee sono soprattutto le storie, fra le piu` passionali e fantasiose dai tempi di Jonathan Richman (la fiaba surreale di Dear John per tutte).

Altrettanto riuscito sara` il successivo Apple Pie (Feel Good All Over, 1993), con On My Back In The Madhouse.

Trasferitosi a Chicago, Lee diede vita agli Ashtray Boy (inizialmente con Liz Phair al canto). The Honeymoon Suite (Feel Good All Over, 1993) e` una sequenza mozzafiato di apologhi moderni, suonati in un caleidoscopio di stili (dal folk-rock di How Charles Destroyed the Inland Sea al funk di Hit), ma Macho Champions (Ajax, 1994), registrato meta` con una formazione americana e meta` con una formazione australiana, contiene poche buone canzoni (I Am Sponge su tutte), come se Lee si tenesse il materiale migliore per i Nice. Candypants Beach (Ajax, 1995) e` ancor piu` diluito (si salvano le allegorie spiritose di Cows On The Roof e Road Kill). Everyman's 4th Dimension (Ajax, 1996), ancora una volta spartito fra Australia e USA, raccoglie sei canzoni registrate nel 1994 e alcune nuove canzoni. Vacuum Cleaner Salesman e Neighbors From Hell sono storie di ordinaria follia all'insegna di un pop malinconico e onirico, ma al tempo stesso iper-realista (un po' la versione maggiore di Robyn Hitchcock) e Everyman's 4th Dimension si distende in un placido flusso di coscienza. Sono dischi che soffrono piu` che altro delle condizioni precarie di registrazione, ma che annoverano sempre almeno un numero da fuoriclasse (I Am Sponge, Cows On The Roof, Vacuum Cleaner Salesman).

Dal canto loro i Cannanes (sempre piu` nelle mani di Gibson e O'Neil) hanno pubblicato gli EP Frightening Thing (K, 1993), Prototype (Little Teddy, 1994), Simple Question (Ajax, 1996), e Fine Line (Harriet, 1997). L'album Short Poppy Syndrome (Ajax, 1994) e` pero` un po' floscio, nonostante Perfect Light e Chosen One.

Cannanes (Ajax, 1996) e` curato in maniera piu` professionale. Asleep e Swing aggiungono simpatiche melodie al loro canzoniere, ma non cambiano la sostanza dei singoli precedenti. Drug-Induced Delirium e Ordinarily rivelano invece un filone etereo e romantico.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
(Translation by/ Tradotto da Paolo Latini)

L'opera dei Cannanes è stata rifinita con la pubblicazione di due realizzazioni postume. Arty Barbecue (Ajax, 1997), è un album del 1993, che contiene alcuni dei loro arrangiamenti più eccentrici (Prototype, Bad Timing) e anche alcuni dei loro ritornelli più orecchiabili (Screaming); l'EP Tiny Frown (Yo Yo, 1998), è una registrazione del 1996.

Ma in realtà O'Neil e Gibson non hanno mai veramente sciolto il gruppo, e all'inizio della nuova decade i Cannanes ritornano con non una, ma con un'intera serie di registrazioni. Communicating At An Unknown Rate (Yoyo, 2001) è una collaborazione con Stewart "Steward" Anderson (già Boyracer).

Trouble Seemed So Far Away (Lamingtone, 2003) è una collaborazione con il produttore Explosion Robinson, registrata nel 2000. Il falsetto delicato di Frances Gibson contrasta con le dense textures e con la ritmica imponente di motivi semplici come You Name It, This Is The Song e Brand New Craze. Gli arrangiamenti elettronici del produttore duellano con il sound chitarristico della band. I primi prevalgono negli artifatti da studio di registrazione come It's Hopeless, Radio Moscow e Treading Carefully, che sembrano quasi remix di musica d'avanguardia per discoteche. In qualche luogo a metà strada tra i Pink Floyd di Wish You Were Here (in particolare nella title-track) e il trip-hop dei Massive Attack (superbamente superato con la quattordicesima traccia nascosta), questa versione dei Cannanes sembra voler smussare l'alt-rock e contaminarlo con la disco più intellettuale. Il risultato è spesso onirico e occasionalmente ipnotico, ma non giustifica dodici tracce. Con le sole tracce sperimentali questo disco sarebbe stato un superbo EP.

The Cannanes opus was completed with two posthumous releases. Arty Barbecue (Ajax, 1997), a lost album recorded in 1993, that contains some of the most eccentric arrangements (Prototype, Bad Timing) and some of the catchiest refrains (Screaming), and the EP Tiny Frown (Yo Yo, 1998), recorded in 1996.

But O'Neil and Gibson never truly disbanded and at the turn of the decade the Cannanes returned with not one but a whole series of recordings. Communicating At An Unknown Rate (Yoyo, 2001) is a collaboration with Stewart "Steward" Anderson (formerly Boyracer).

Trouble Seemed So Far Away (Lamingtone, 2003) is a collaboration with producer Explosion Robinson, recorded in 2000. Frances Gibson's gentle falsetto vocals contrast with the dense textures and the pounding beats of simple tunes such as You Name It, This Is The Song and Brand New Craze The producer's electronic arrangements duel with the band's guitar sound. The former prevails in studio artifacts such as It's Hopeless, Radio Moscow and Treading Carefully, which sound like avantgarde dance remixes. Somewhere between Pink Floyd's Wish You Were Here (particularly evoked by the title-track) and Massive Attack's trip-hop (superbly bypassed with the hidden 14th track), this version of Cannanes seems intent in burying alt-rock and embracing the intellectual disco. The effect is often oneiric and occasionally mesmerizing, but doesn't justify twelve songs. It could have been a great EP (the experimental songs only).

What is unique about this music database