Nargaroth
(Copyright © 2003 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Nargaroth were the leading German black-metal band (actually a one-man project by a "Kanwulf"), but too derivative of previous black and death metal bands (particularly the Norwegian school). They established their reputation with Herbstleyd (1998), a sort of Satanic mass, followed by Amarok (2000), which mostly recycled old unreleased material but also contained the second part of their epic Amarok (22 minutes) and the psychedelic As the Stars Took Me With 'Em. The project turned towards lengthy, glacial, trancey, bleak ruminations influenced by Barzum with Black Metal Ist Krieg (2001 - No Colours, 2005), including the 15-minute Seven Tears are Flowing to the River and the third part of Amarok, and the four colossal suites of Geliebte Des Regens (No Colous, 2003).

Rasluka (No Colours, 2004), released as two mini-albums (2002 and 2004), is a requiem for a friend. It even quotes Chopin's Funeral March.

Prosatanica Shooting Angels (No Colours, 2005) is the least inspired of the series so far.

Semper Fidelis (No Colours, 2007) was originally recorded in 2001 and was mainly a bitter, vitriolic indictment of the black-metal scene.

(Translation by/ Tradotto da Marco Spagnuolo)

I Nargaroth erano la band leader del black metal tedesco (tuttavia ora può essere considerato un "one-man project" in quanto solo il fondatore del gruppo, Renè Wagner, è ancora attivo con il nome "Kanwulf").Il loro sound fin dagli esordi è troppo derivato dalla vecchia scuola di black metal e death metal soprattutto quella norvegese. Essi esordirono agli inizi degli anni ’90 con due Ep. Poi riescono a pubblicare il loro primo full-lenght intitolato Herbstleyd (1998), una sorta di ammasso di tutte le nefandezze demoniache del genere, a cui farà seguito Amarok (2000), che nonostante fosse una raccolta di materiale vecchio precedentemente non pubblicato, contiene anche la seconda parte della colossale Amarok (22 minuti) e la psichedelica As the Stars Took Me With 'Em. Il progetto prende la strada già battuta dai Burzum anni prima, ovvero quella di lunghi brani che creano atmosfere desolanti e glaciali , faranno la loro comparsa sull’album Black Metal Ist KriegA Dedication Monument(2001 - No Colours, 2005), il quale include i 15 minuti di Seven Tears are Flowing to the River e la terza parte di Amarok. Due anni dopo è la volta delle quattro colossali suites di Geliebte Des Regens (No Colous, 2003),che è infatti il loro lavoro dalla durata più lunga; attraverso l’utilizzo di sintetizzatori e programming ogni brano riprende un momento dello svolgersi di una tempesta, il tutto immerso nel tipico fraseggio per synth e drum-programming del genere.

Rasluka (No Colours, 2004), pubblicato come due mini album (2002 e 2004), è un requiem per un amico. Include anche una versione della Funeral March di Chopin.

Prosatanica Shooting Angels (No Colours, 2005) è un album deludente ed è il meno ispirato della serie nonché il più breve (meno di un’ora di musica).

Nargaroth ritornerà sulle scene con il brano Semper Fi nel 2007.

(Copyright © 2003 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
What is unique about this music database