Ned's Atomic Dustbin
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Bite , 6/10
God Fodder , 5/10
Are You Normal , 4/10
Brainbloodvolume , 5/10
Links:

Il fatto saliente dei Ned's Atomic Dustbin era che la formazione comprendeva due bassisti. Poco altro era degno di nota: i Ned's Atomic Dustbin facevano parte di quella catena di trasmissione che porto` dal punk-rock degli anni '70 al dance-pop degli anni '90. Rispetto a Mega City Four e Senseless Things, i Dustbin erano ancor piu` melodici e ancor meno violenti. Erano compagni di strada, semmai, dei Wonder Stuff. Come gran parte dei complessi pop, il loro successo duro` soltanto una stagione e venne scandito piu` che altro dai singoli.

Bite (Rough Trade, 1990) ritrae il complesso agli esordi, quello di Terminally Groovie, quadriglia frizzante ed orecchiabile ma anche rumorosa e irregolare, e dell'anthem Kill Your Television.

Una produzione piu` professionale e "mainstream" elimina da God Fodder (Sony, 1991) anche le ultime eccentricita`: quello di Happy, Grey Cell Green, Less Than Useful e` anonimo rock da classifica.

Are You Normal (Sony, 1992) perde del tutto l'esuberanza degli esordi e si rifugia nel pop commerciale di Not Sleeping Around, con tracce di funk, e in Suave And Suffocated, con tracce di folk. A Legend In His Own Boots e Spring sono pallide eco della verve del primo album. La produzione` e` quella dell'heavymetal d'alta classifica.

Brainbloodvolume (Columbia, 1995) prosegui` quell'evoluzione dall'adolescenza spensierata verso una posata maturita`, fra abbozzi di Clash (All I Ask Of Myself) e di hardrock (Borehole).

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database