Royal Hunt
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Royal Hunt I danesi Royal Hunt del tastierista e chitarrista Andre Andersen sono dediti a un heavymetal melodico e sinfonico sull'album Land Of Broken Hearts (Royal, 1993), forti del registro romanticamente disperato di Henrik Brockmann e di arrangiamenti sinfonici da far invidia non solo ai Rush ma anche agli EL&P.
Le tastiere contano in generale piu` delle chitarre. Le loro rincorse sfrenate sono persino "bachiane" nelle due canzoni piu` orecchiabili e trascinanti, Running Wild e Flight. Le melodie solenni e marziali di queste canzoni scaturiscono dalla singolare fusione di motivi del folklore slavo e di brani della musica barocca. Sottolineate da maestose fughe strumentali e urlate a squarciagola da Brockman (fino a scimmiottare Bon Jovi in Easy Rider e One By One, o il melodramma grandioso delle produzioni di Jim Steinman, come in Age Gone Wild), e talvolta (Heart Of The City) fiondate a ritmi forsennati secondo lo schema degli Helloween, sono praticamente infallibili.
L'elemento fondamentale rimane pero` l'arrangiamento. Quei ritornelli ottengono il massimo effetto perche' si librano in un tripudio di flauti e clavicembali. Le parti piu` eccitanti di Kingdom Dark e della stessa title-track sono in effetti le fughe strumentali. Lo strumentale Martial Arts miete il massimo di sensazionalismo da questo "classic metal": attacco mozzafiato d'organo, fuga speedmetal della chitarra, ritornello suonato all'unisono, pausa per la sezione d'archi, finale a rotta

After another complex work full of progressive-rock and classical-music influences, Clown in the Mirror (1995), featuring new guitarist Jacob Kjaer, the band opted for a more commercial sound on Moving Target (1996) and Paradox (Magna Carta, 1997). With new vocalist John West, the band slowly returned to the ambitious neoclassical architectures of their beginnings on Fear (Rondel, 1999), The Mission (Century Media, 2001), Watchers (Century Media, 2002) and Eye Witness (Frontiers, 2003).

If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
(Copyright © 2003 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
What is unique about this music database