Senseless THings
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Postcard CV , 5/10
The First Too Many , 5/10
Empire Of The Senseless , 4/10
Links:

I Senseless Things, formati a Londra da Mark Keds (canto) e Ben Harding (chitarra), vennero alla luce alla fine degli anni '80 con un punkpop che si ispirava a Buzzcocks e Husker Du. Il primo album, Postcard CV (Way Cool, 1989), non diede la misura delle potenzialita` del gruppo, che meglio si espresse con i singoli: Too Much Kissing (1989), Girlfriend, Can't Do Anything (1990) e Everybody's Gone (1991), Got It At The Delmar, Fishing At Tescos.

Il sound assordante e isterico dei primi singoli venne rapidamente messo da parte a favore di un melodismo molto piu` commerciale su The First Too Many (Epic, 1992). It's Cool To Hang Out With Your Ex, Everybody's Gone e Easy To Smile completano la trasformazione da punk irredenti a redentissimi emuli britannici dei Soul Asylum.

I successivi singoli Hold It Down (1992), Primary Instinct, Homophobic Asshole cercarono ancora testardamente il successo, incerti fra la foga degli esordi e il pathos della maturita`, e forse succubi del successo dei Ned's Atomic Dustbin. Dopo un'altra raccolta di canzoncine senza nerbo, Empire Of The Senseless (Epic, 1993), il gruppo di sciolse.

Mark Keds si unira` ai Wildhearts.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
What is unique about this music database