Unit 187
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
Unit 187, 6/10
Loaded, 6/10
Links:

Tod Law (canto), John Morgan (elettronica), Ashly Scribner (chitarra) compongono il nucleo degli Unit 187, uno dei gruppi piu` feroci di terroristi della musica industriale. Frutto della fertilissima scena canadese (Vancouver), ne rappresentano un raro estremo di violenza.

La loro storia comincia da Unit 187 (21st Circuitry, 1996). FOAD dimostra come si potesse ancora fare della fusione fra techno e heavymetal in maniera altamente creativa, e quanto travolgente. Giu` per quella china si finisce nell'epilessi infernale di Lifosuction e nella bolgia apocalittica di Crackhead, fra movimenti robotici, sciabolate della chitarra e urla rauche. Il gruppo e` tentato in diverse direzioni: l'edonismo da discoteca (la semplice carica supersonica di Waiting For Jesus, i loop ipnotici di Agnostic), il suono d'autore (vedi i poliritmi e i campionamenti avvincenti di Burn), e l'effettismo piu` truce (la marcia d'intensita` wagneriana di Lardass). Il talento non e` pero` mai sprecato.

Gli Unit 187 tornano con Loaded (21st Circuitry, 1997), un album che mantiene le buone promesse dell'esordio. Non e` tanto la ferocia o la ballabilita` a far colpo, quando il modo sofisticato in cui i vari stereotipi del genere vengono miscelati e fecondati. Unit 187 rappresentano l'ideale anello di congiunzione fra il synth-pop piu` elaborato e la ferocia di Nine Inch Nails. Ogni brano e` costruito su una dialettica di stati d'animo che oscilla dal languore decadente al nichilismo robotico al teppismo hardcore. Cosi` l'"aggro" di Loaded lambisce tonalita` thrash-metal, ma il brano vive soprattutto di violenza repressa. Un innocuo battito techno si sposa a bordate heavy metal in Dead Dogs. Il singolo Stillborn delira per sei minuti al ritmo di un riff da panzer e di macchinari industriali. Basta un minimo di impeto in piu` per trasformare Nobody in una sinfonia industriale d'intensita` wagneriana. Meno convincenti quando pasticciano con i poliritmi elettronici (Traces) o sconfinano nell'heavy metal vero e proprio (Rat Trap), gli Unit 187 hanno l'unico difetto di comporre troppo poco materiale originale. Per otto brani originali e una cover, ci sono tre remix. E in parallelo e` uscito un intero album di remix, Stillborn. I ragazzi sono piu` portati alla decostruzione che alla composizione.

Dead Dog (Off Beat, 1998) e` un album di remix.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
What is unique about this music database