Samuel Butler

(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
IN PREPARAZIONE/ IN PROGRESS

, /10
Links:

The way of all flesh

La cronaca ironica della dinastia Pontifex: il capostipite era carpentiere del villaggio, costruttore, in particolare, d'organi; il figlio George venne invece educato a Londra dagli zii, e riuscì, in breve, a farsi una posizione e ad ottenere una parrocchia; dopo un lungo fidanzamento, l'ottuso Theobald sposò Christina, una delle sorelle Allaby, nonostante la povertà di questa e l'opposizione del padre George, irato perché il figlio rifiutava d'intraprendere la carriera ecclesiastica; l'ultimo erede, Ernest (l'autore stesso), è un ribelle fin dai tempi del collegio: l'unica consolazione è la zia Alethea, ricca e zitella, che l'ha preso sotto la sua protezione, ma viene purtroppo a mancare prima d'aver dato le opportune disposizioni testamentarie. Ernest la combina grossa quando regala un prezioso orologio alla serva Ellen, scacciata per essere rimasta incinta. Volente o nolente il giovane viene fatto prete dal padre, ma a forza di cambiare casa finisce in una pensione con due ragazze: scambia l'onesta per la prostituta, e finisce in carcere per tentata violenza carnale. Diseredato e rovinato, sposa Ellen ed apre un negozietto. Quando il matrimonio con Ellen comincia a rivelarsi un fallimento scopre che Ellen è sposata al vecchio servitore di suo padre, che la mise incinta. Rimasto solo e persa anche l'affezionata madre, in rotta con il resto della famiglia, intraprende con successo la carriera letteraria.

Satira dell'educazione cattolica, quadro della società vittoriana.


Way of all flesh

Edward, amico di famiglia di tre generazioni di Pontifex, racconta la storia di Ernest, dei suoi difficili rapporti con il padre Theobald, del suo ripudio della carriera religiosa e della sua fortunosa ricchezza. Il racconto, in gran parte autobiografico, è intriso di un'acrimonia edipica, che gli fa dipingere Theobald come un ottuso despota (non meno che il nonno George).

Inoltre, lo spirito polemico si accanisce contro il mondo accademico e quello ecclesiastico; il libro è un libello di ribellione contro le attitudini marce della società vittoriana.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )