Francis Scott Fitzgerald

(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
IN PREPARAZIONE/ IN PROGRESS

, /10
Links:

Beautiful and damned
Antony Patch è un giovane rampollo il cui nonno possiede una fortuna; il suo migliore amico è Maury Noble. L’aspirante scrittore Richard Caramel, che gli sta un po’ antipatico, gli presenta la bella cugina Gloria Gilbert, della quale presto s’invaghisce. Le amiche di Gloria si chiamano Rachel Jerril e Muriel Kane; la corteggia anche Joseph Blöckman, un tedesco che sta facendo fortuna nel campo del cinema: Antony e Gloria decidono di sposarsi, nonostante non posseggano mezzi finanziari ed Anthony sia in rotta con il nonno. Con i suoi libri Caramel diventa prima famoso e poi ricco. Anthony impara presto quanto Gloria sia viziata, testarda ed irresponsabile (dal canto suo, lui non è meno ingenuo ed immaturo); in tal modo i due vivono alla giornata, pensando soprattutto a divertirsi: comprano una casa del tutto inutile e danno dei party costosi. Nel profondo Gloria lo ama, ma non può fare a meno dei suoi capricci; inoltre, quella vita d’agi si fa sempre più noiosa ed i soldi cominciano a scarseggiare. Blöckman invita Gloria a fare l’attrice, ma Anthony non vuole; prova a lavorare ma presto si stanca. Incapaci di spezzare la spirale di sprechi di cui sono prigionieri, dilapidano i loro averi e si consolano dando party sempre più selvaggi ed affollati: ad uno di questi, Gloria viene quasi violentata da un ospite ubriaco, e, colta dall’angoscia della loro condizione, erra come in trance, fuggendo dal marito; ciononostante continuano ad amarsi. Ad un altro party, però, arriva inaspettato il nonno, il quale, vedendo l’orgia in corso, decide di diseredare il nipote; a nulla servono i tentativi di questi di farsi perdonare: il vecchio muore senza lasciargli nulla. Anthony decide di intentare una causa per ricusare il testamento, ma intanto scoppia la guerra e lui viene chiamato alle armi. Nella cittadina del Sud dove viene trasferito seduce la dolce ed ingenua Dorothy Kaycroft, che sarebbe disposta a seguirlo ovunque; non solo non riesce a liberarsene, ma a causa di lei viene punito e retrocesso. Nel frattempo, Gloria s’è divertita ai balli ed è stata corteggiata; ha anche tentato di far del cinema, ma è stata rifiutata. Ora è terrorizzata dall’idea d’invecchiare; ormai ridotto in miseria, Anthony diventa un volgare ubriacone e sperpera fino all’ultimo risparmio di Gloria. Invano chiede aiuto a Maury e Richard, ricchi ed affermati: gli amici dei party non lo riconoscono più! Intanto, la causa per il testamento è andata avanti. Proprio quando si deve tenere l’udienza decisiva, Dorothy si presenta in lacrime alla porta di Anthony, proclamandogli il suo amore; Anthony impazzisce per tutte quelle catastrofi materiali, ma la causa è vinta: arrivano i soldi e tutto si sistema (non però la malinconia esistenziale che ormai l’attanaglia).
Fitzgerald fornisce un affresco della civiltà dei party; tenta anche futili esperimenti narrativi (dialoghi teatrali). Opera minore, ma lo spaccato è incisivo e le scene di degradazione del protagonista sono degni di Dovstoevskij.
Great Gatsby
Nick Carraway racconta la vita di società della New York dell’età del jazz. Frequenta la casa della cugina Daisy, sposata (in apparenza felicemente) con Tom Buchanan; lì conosce la tennista Jordan Baker, che gli rivela la verità: Tom ha un’amante in città e Daisy è infelice. Tom non ne fa mistero e, in effetti, la presenta anche a Nick: è la moglie procace del suo meccanico, Myrtle Wilson (lui non sospetta di nulla). Il vicino di casa di Nick è Jay Gatsby, ricco e misterioso anfitrione di party sempre più giganteschi nella sua lussuosa dimora. Nick v’è invitato e v’ascolta ogni sorta di favolose dicerie sull’ospite, ritenuto da alcuni un ex criminale, da altri un laureato ad Oxford. Fra Nick e Jordan si sta formando un legame, benché Nick abbia scoperto che nel passato di Jordan c’è uno scandalo agonistico; Gatsby convoca lei per chiederle di domandare a lui di combinare un incontro con Daisy, con cui Gatsby era stato fidanzato prima della guerra, ma, non avendo i mezzi per sostentarla, dovette rinunciarvi; lei ha sposato Tom, ma Gatsby ha continuato ad amarla, e, ora che è diventato ricco, vorrebbe che lei lo sapesse. Come sia diventato ricco resta un mistero, benché qualche losca amicizia (lo scommettitore Meyer Wolfscheim) faccia intuire qualcosa. La costanza dell’amore di Gatsby, però, impressiona Nick al punto che decide di prestarsi: combina l’incontro fra i due, al quale il potente Gatsby si comporta con la timidezza d’un liceale; è facile intuire che nulla è mutato anche nel cuore di Daisy. Poco alla volta Nick apprende altri dettagli su come Gatsby (vero nome James Gatz) ha costruito la sua fortuna. Tom comincia a preoccuparsi e capisce che fra Daisy e Gatsby c’è qualcosa proprio quando Wilson intuisce d’essere tradito dalla moglie: sente che sta perdendo sia la moglie sia l’amante, e, lui che è stato un noto libertino, si trasforma di colpo in un bigotto perbenista. Quando si trovano di fronte, Tom ha raccolto informazioni sul passato di Gatsby che lo discreditano come contrabbandiere d’alcool; i due si contendono Daisy, frastornata dalle rivelazioni e dalla disperazione del marito: Gatsby le chiede di dirgli chiaramente che lei non l’ha mai amato, ma lei non se la sente. Nel frattempo Wilson sta interrogando la moglie: lei tenta di fuggire, ma viene travolta proprio dall’auto di Gatsby, alla cui guida c’è Daisy. Tom fa credere a Wilson che Gatsby fosse l’amante di Myrtle e che l’abbia uccisa deliberatamente; Wilson gli dà la caccia, l’uccide e poi si toglie la vita. Gatsby è morto con il suo sogno impossibile: Daisy è di nuovo con Tom. Al funerale, Nick si ritrova quasi solo: Gatsby non aveva veri amici, delle migliaia d’invitati ai suoi party non si fa vivo nessuno, soltanto il padre; lascia Jordan, che, peraltro, gli dice d’essersi già trovato un altro lui (senso di vuoto). Daisy e Tom hanno ripreso il loro ménage ipocrita; ora Nick li vede come due bambini viziati ed irresponsabili, anche loro irrimediabilmente falliti. Il romanzo è un dramma della solitudine e dell’impotenza: come tutti, Gatsby è condannato al fallimento; i party sono una falsa gioia, una maschera grottesca con cui quella folla di dannati tenta di nascondere l’orrore della propria condizione. Gatsby è l’unico a dimostrare sensibilità e sincerità, e ne resta ucciso, tutti gli altri sono falsi.
This side of paradise

Amory Blaine nasce ricco e potente e cresce sotto l'influenza della madre, irrequieta e narcisista. gli anni di formazione, prima al St. Regis e poi a Princeton, nonché nel circolo cattolico di Monsignor Darcy, ne plasmano la personalità egoista e vanitosa.

La crescita è rappresentata soprattutto dai suoi amori: l'infantile Isabelle, il grande impossibile amore di Rosalinde, lo sfogo di Eleanor. Ridotto in miseria, falliti i suoi amori, Amory si ritrova solo, senza ideali e con la sensazione d'aver sprecato tutti quegli anni. Ora conosce sé stesso, ma è tutto ciò che ha.


Tender is the night

Dick Diver è un espatriato americano che vive con la moglie Nicole Warren sulla Costa Azzurra; lì conosce la giovane attrice Rosemary Hoyt, che sta girando un film a Montecarlo e che s'invaghisce di lui. La loro relazione (soltanto un'infatuazione infantile) è breve e costellata da tragedie di americani (un duello senza senso, due omicidi, ecc.). Un senso di fallimento e di disgregazione, ma anche di autocompiacimento della propria decadenza, sovrasta le futili esistenze della comunità di espatriati.

Dick Diver è uno psichiatra che venne in contatto con Nicole attraverso l'amico Franz. Franz lavorava nella clinica in cui il padre di Nicole aveva fatto ricoverare la figlia; Nicole era affetta da schizofrenia: durante il ricovero aveva intrapreso una fitta corrispondenza con l'allora capitano Diver, attività che i medici vedevano di buon occhio; nonostante avesse scoperto la vera causa della sua schizofrenia (un rapporto sessuale con il padre), Dick si lasciò coinvolgere fino ad accettare di sposarla; dal matrimonio nacquero due bambine, ma Nicole rimase soggetta a squilibri improvvisi.

Favorita dai soldi dei Warren, la carriera di Dick procede comunque a gonfie vele; dopo quattro anni rivede Rosemary a Roma, e fanno l'amore, ma la depressione lo porta ad ubriacarsi, a litigare con i fascisti e a resistere alla polizia italiana, che lo arresta. Baby Warren, la cinica sorella di Nicole, deve faticare non poco per tirarlo fuori dai guai.

Tornato in Svizzera apprende che il padre di Nicole sta morendo; prima che padre e figlia riescano a vedersi, l'uomo decide di scappare. La fortuna di Dick si sta corrodendo: la clinica che lui e Franz hanno aperto con i soldi di Nicole non va più così bene, e Franz perde presto la fiducia nel collega, fino a decidere di separarsi.

Dick, Nicole ed i loro bambini si trasferiscono allora sulla Riviera, ma ormai l'umore di Dick è molto depresso: beve, litiga e maltratta la moglie; di questo passo perde del tutto l'affetto della moglie, che sa dei suoi tradimenti e si sta risvegliando dopo essersi comportata per tutta la vita da paziente; s'invaghisce dell'amico Tommy ed insieme comunicano la notizia a Dick.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )