Malcolm Lowry

(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
IN PREPARAZIONE/ IN PROGRESS

, /10
Links:

Under the volcano

Geoffrey Firmin, console britannico di una città messicana, è perennemente ubriaco. Un senso d'isolamento imprigiona il paese, stretto in un'angusta vallata fra due vulcani; Jacques Laruelle ricorda l'infanzia di Geoffrey, quando lui ne era il principale compagno di giochi, e medita sulla sua morte. Un giorno la moglie di Geoffrey fa improvvisamente ritorno: Yvonne aveva divorziato da lui un anno prima; è tornata con la speranza di convincere il marito a comprare una fattoria in qualche posto sperduto e ricominciare daccapo; Geoffrey le rivela d'essersi appena dimesso; il fratellastro Hugh è innamorato di Yvonne e non smette di sperare: è un idealista che nella vita ha sempre fallito. Un disguido postale fa sì che ricava lì, sotto i suoi occhi, sotto gli occhi del console, una cartolina speditagli un anno prima da Yvonne in cui lei lo avvisa di volersi ricongiungere a lui. Il racconto del console è uno sconnesso deliquio, mentre il mondo gli gira vorticosamente intorno, scene del passato affiorano e scompaiono, le parole fluttuano senza controllo; lo stile del racconto riflette lo stato mentale dell'ubriaco. Hugh, Yvonne ed il console si mettono in viaggio su un autobus gremito di messicani; a metà strada si fermano ad osservare un indiano, presumibilmente aggredito, che sta morendo al lato della strada: le leggi locali proibiscono di prestare aiuto, e così, dopo un po', si rimettono in viaggio, abbandonando il ferito; Hugh ed il console scoprono anche che uno dei passeggeri ha trovato il tempo di derubare il disgraziato. Arrivati a Tanaliu, Hugh si cimenta con un toro, mentre Geoffrey rifiuta l'offerta di Yvonne di partire con lei. Il console, Yvonne e Hugh sono tre falliti alla deriva che rappresentano il collasso dei valori morali in Europa; il console sceglie la solitudine e va a farsi ammazzare, come un ladro qualsiasi, da un poliziotto a Rostrums.

If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )