George Moore

Esther Waters
Esther Waters è messa alla porta dal patrigno e deve cercarsi un lavoro. E’ assunta come serva al podere dei Barfield, la cui vita ruota attorno alle corse dei cavalli. Lì Esther è sedotta dal prestante William Latch: nonostante la sua forte religiosità, si fida della promessa di sposarla. Invece William se ne va con un’altra e la lascia incinta. Esther torna dal padre e gli offre dei soldi per lasciarla soggiornare a casa prima del parto. Dopo il parto, rimasta con pochi spiccioli, apprende però che la madre è morta e che il patrigno ha deciso di emigrare in Australia, e deve privarsi d’altro denaro per aiutare una delle sorelle a partire. Appena dimessa dall’ospedale, Esther si mette a cercare lavoro come balia. Per lavorare deve però affidare a sua volta il proprio bambino ad un’altra donna, e presto capisce che si tratta di sacrificare il suo bebè per il bene di quello della ricca: non solo non le è permesso di assentarsi quando il suo Jackie sta male, ma Mrs. Spires, cui è affidato le fa chiaramente capire che sarebbe meglio lasciarlo morire, tanto lei non riuscirà mai ad allevarlo da sola. Esther capisce che quella è la norma, che Mrs. Spires stava già iniziando a far morire Jackie, e che la padrona, Mrs. Rivers, sarebbe lieta che questa distrazione sparisse. Esther invece si ribella e lascia l’impiego, a costo di dormire nelle workhouses. Prova altri lavori, ma non ha fortuna, finché non capita a servizio di Mrs. Rice. Era quasi sul punto di disperare, invece trova un’amica. Non solo Jackie può crescere presso una signora seria, ma Esther viene anche corteggiata dal religiosissimo Fred Parsons, che è disposto a perdonarle tutto e sposarla. Proprio a quel punto ricompare William, pentito e di nuovo solo, ma ricco e sempre innamorato di lei. Dapprima Esther rifiuta le sue scuse, ma a poco a poco cede alla forza del destino e accetta di sposarlo. Per qualche anno vivono sereni: lei opera al bar e lui gestisce le scommesse sui cavalli. Lei ha paura di quel mondo perché sa quanto un uomo possa rovinarsi a scommettere; ma i soldi fanno troppo comodo. È proprio Fred, nelle vesti dell’Esercito della Salvezza, a portare la notizia che la polizia sta indagando su quegli affari illeciti. Un giorno scoppia la bomba: prima l’amica Sarah è arrestata per aver derubati i suoi padroni (il denaro le serviva per pagare le scommesse a William) e poi la polizia multa William, causando la rovina del bar. Per di più William si è gravemente ammalato e nel giro di pochi mesi altre perdite alle scommesse gli tolgono ogni speranza di potersi pagare le cure in Egitto. William muore ed Esther torna al servizio di Mrs. Barfield, dove aveva iniziato. Le due vedove diventano amiche e Jackie parte militare. Trama un po’ raffazzonata. L’enfasi è prima sulla lotta eroica d’Esther e poi sulla caduta metaforica di William. In mezzo c’è spazio per un’implicita critica del concetto di morale e di giusto.

Permission is granted to download/print out/redistribute this file provided it is unaltered, including credits.
E` consentito scaricare/stampare/distribuire questo testo ma a patto che venga riportata la copyright