Robert Musil

Törless
Törless è un giovane collegiale, alle prese con i primi turbamenti del sesso: l’amico Beineberg lo ripugna, ma ne è succube; Reiting, l’altro amico, scopre che Basini, uno dei più piccoli e deboli, ruba per saldare i suoi debiti, e propone a Reiting e Törless di punire il ladro. I ragazzi escogitano i metodi più crudeli: Törless, che, a parole, è il più severo, scopre che sia Beineberg sia Reiting abusano del docile terrore di Basini per farlo sottostare ad atti omosessuali e torture sadiche; Basini sarebbe disposto a farlo anche per Törless, ma questi non trova la forza d’approfittarne. Proprio per tale ragione Basini gli si affeziona, e Törless finisce per fare l’amore con lui non per sadismo ma per vero piacere; Beineberg e Reiting si sono invece stancati dei supplizi erotici, ed il primo, che è fanaticamente tormentato da dubbi metafisici, propone d’usare Basini per degli esperimenti d’ipnotismo. Basini è sempre loro schiavo, ed accetta di fare tutto nella maniera più remissiva, e, per accontentare Beineberg, finge anche d’essere ipnotizzato, ma Beineberg s’accorge della finzione e lo frusta a sangue. Le torture si fanno sempre più spietate, finché Törless non vuole più esserne complice ed accusa i due aguzzini d’essere dei bruti e dei pazzi. I due se la prendono soprattutto perché lui li ha umiliati insultandoli davanti a Basini, e decidono di dare il colpo finale alla loro vittima: denunciarlo all’intera classe e lasciare che la classe lo faccia a pezzi. Törless è contrario e, prima di fuggire dal collegio, avverte Basini, il quale preferisce allora andare a costituirsi dal direttore: Basini viene espulso, causando certamente un grave dolore alla sua povera madre, e Törless, ritrovato, spiega confusamente le ragioni della sua fuga (né Basini né i due aguzzini hanno rivelato la sua complicità) prima di ritornare dalla madre. A metà fra Sade e Kafka, il crescendo di sevizie gratuite sa di rituale d’iniziazione. Sarebbe un puro apologo sugli istinti bestiali dell’uomo, se non fosse filtrato anche attraverso i turbamenti del giovane Törless: da quella prospettiva diventa un torbido delirio di tutto ciò che fa maturare il sesso in una società repressa (un’ossessiva rigidità di codici di comportamento opprime tutto il racconto).
Excerpts If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )