Vidiadhar Naipaul
Enigma of Arrival (1987)
Nato nella comunita' indiana di Trinidad e cresciuto in Inghilterra, Shiva Naipaul ha sempre nutrito un rapporto anomalo con le sue origini. Le sue caricature del mondo post-coloniale gli hanno valso l' accusa di nostalgico, le sue commedie dialettali "Bend in the river"(79), ambientato in Africa, segno' l' inizio della fase piu' matura di Naipaul, sfociata a sua volta in una stagione introspettiva il cui culmine e' questo tributo alla propria avvenuta integrazione. "Enigma of Arrival" e' un romanzo autobiografico il cui spirito bucolico ha poco a che vedere con i capolavori ritmati e briosi di Naipaul, e che rinnega una volta di piu' i valori e la cultura dei Caraibi.
A House For Mr Biswas
Mohun Biswas nasce da una famiglia indiana di Trinidad. Fin dalla nascita sul suo futuro gli oracoli pongono oscuri presagi, e, in effetti, il bambino causerà l’annegamento del padre. La vera vita di Biswas ha inizio nel negozio dei Tulsi. Lì s’innamora di Shana, ed è in pratica obbligato a sposarla. Entra così a far parte della grande tribù dei Tulsi, originata dal vecchio Pundit e dominata dalla matriarca Mrs. Tulsi. Biswas è succube dei Tulsi fino alla nausea, ma da loro dipende la sua capacità di sostentare la famiglia. In realtà li odia, vorrebbe costruirsi la sua vita, e, in particolare, la propria casa. Il primo vero cambiamento della sua vita avviene quando ottiene un posto al giornale. Può finalmente abbandonare gli umilianti incarichi in casa Tulsi ed alimentare il sogno di comprarsi un’abitazione. I suoi attriti con i Tulsi continuano fino alla fine. Riuscirà a comprare una casa, facendosi truffare come un allocco, ma non riuscirà a pagarla perché morirà prima.
Bend In The River
Salim è un indiano che vive in Africa, in una nazione che ha appena conquistato l’indipendenza; compra un negozio dall’amico Narrudin e si stabilisce in un remoto villaggio. S’invaghisce di Yvette, moglie d’un intellettuale gradito al presidente, e viene assorbito dalla loro relazione. Un giorno esplode la crisi, e Salim decide d’andare a Londra; lì incontra Narrudin, e si fidanza con Kareisha, sua figlia, mentre in Africa scoppia la rivoluzione. Dopo sei settimane Salim non resiste e torna in Africa, piantando la ragazza: in Africa hanno, però, nazionalizzato tutto, compreso il suo negozio; finisce nei guai, e soltanto l’intercessione d’un amico gli consente di rifugiarsi di nuovo all’estero.
Sorta di Cesare Pavese indiano.

Permission is granted to download/print out/redistribute this file provided it is unaltered, including credits.
E` consentito scaricare/stampare/distribuire questo testo ma a patto che venga riportata la copyright