Prevost

Manon Lescaut
Grieux racconta come la sua amata Manon sia finita fra le prostitute deportate negli USA. Manon era stata destinata dai genitori a diventare monaca, ma Grieux la sedusse e la convinse a fuggire con lei a Parigi. Presto le finanze della coppia si ridussero al minimo e lei, incapace di vivere nelle ristrettezze, lo lascio` presto per un ricco amante. Suo padre lo fece ricondurre di forza a casa dai domestici. Divenuto abate, Grieux ottenne il permesso di tornare a Parigi, e li` viene ritrovato da Manon, che gli professo` il suo amore. Tornarono a vivere insieme, ma lei lo ridusse presto in rovina, aiutata dal malefico fratello e da un furto dei domestici. Fu il fratello a organizzare la nuova tresca, con il vecchio depravato G.M. Grieux accetta di essere presentato come un parente di provincia. Manon e Grieux rubarono i soldi del vecchio e scapparono, ma G.M. fece arrestare lui e rinchiudere lei in un carcere per prostitute. Con l'aiuto del fratello di Manon, Grieux evase e libero` Manon, ma dovette uccidere un guardiano. Protetti dal signore di T., vissero per un po` in incognito. Poi sulla loro strada capito` il figlio di G.M., che si innamoro` anche lui di Manon. E Manon di nuovo non seppe resistere alla tentazione del denaro e convinse Grieux a compiere un'altra truffa. Anche questa volta pero` il vecchio G.M. intervenne e li fece di nuovo arrestare. Manon questa volta venne condannata alla deportazione e Grieux la segui` in lacrime. Anche negli USA Manon riusci` a combinare guai, causando un duello fra Grieux e il figlio del governatore. Grieux e Manon dovettero poi fuggire e Manon mori` nella fuga.

Permission is granted to download/print out/redistribute this file provided it is unaltered, including credits.
E` consentito scaricare/stampare/distribuire questo testo ma a patto che venga riportata la copyright