Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Il Gattopardo
Il principe Fabrizio Salina regna sovrano nel suo stupendo palazzo, contornato da uno stuolo di fedeli sudditi: il gesuita Pirrone, il cane Bendicò, la moglie Maria Stella, le figlie Concetta, Caterina e Carolina, il figlio Francesco Paolo, mediocre e inerte, e soprattutto il nipote Tancredi, orfano di genitori incauti e spendaccioni, rimasto senza patrimonio, ma vispo e coraggioso. Tutti lo trattano con rispetto e venerazione, e lui ama fare il padrone. Si prepara l’Unità d’Italia, e Tancredi decide di unirsi ai picciotti filogaribaldini. La nobiltà trema, ma Fabrizio ha fiducia nel futuro; non ne ha nei siciliani, da sempre schiavi di popoli invasori. Quando Garibaldi vince e nasce il nuovo Regno d’Italia, Fabrizio resta indifferente e mantiene il suo dominio. Il primo segno di cambiamento gli giunge quando il sindaco, don Calogero Sedara, divenuto ricco quanto lui, si presenta a casa sua come suo pari, e quando Tancredi, rifiutando l’amore di Concetta, si fidanza con la bellissima figlia del sindaco, Angelica. Fabrizio rifiuta di essere coinvolto negli affari del neonato Stato, mentre Tancredi, esponente dei tempi moderni, è sempre attivo. L'anno dopo il fidanzamento, Fabrizio ad un ballo di aristocratici intuisce la propria decadenza e l’avvento di un mondo più barbaro. Due anni dopo muore, sereno e grandioso, espletando con somma grazia un altro dei rituali ancestrali della sua casata. Trent’anni dopo la villa è rimasta alle tre sorelle zitelle, che sono sospettate dalla chiesa per una cappella in cui collezionano presunte reliquie. La chiesa le obbliga a liberarsi dei falsi, e Concetta sente il peso del ridicolo. È finita così la grande dinastia dei Salina. Il nipote Fabrizietto, figlio di Angelica, cresce in un ginnasio come tanti altri ragazzi. Affresco dei costumi siciliani e della decadenza di una non civiltà negativa eppure orgogliosa. Senso del tempo che distrugge, spirito titanico e malinconia della morte.

Permission is granted to download/print out/redistribute this file provided it is unaltered, including credits.
E` consentito scaricare/stampare/distribuire questo testo ma a patto che venga riportata la copyright