Per ordinare inserzioni pubblicitarie su questa pagina.


Enciclopedia della Musica New Age, Elettronica e Ambientale

di Piero Scaruffi

D


To advertise on this web page.


Saggi introduttivi | Elenco alfabetico dei musicisti | Discografia/ Discography
A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Mychael Danna


Malcolm Dalglish
David Darling
Dik Darnell

Gino D'Auri

Gino D'Auri, chitarrista di Los Angeles, si affermò fra i moderni interpreti del flamenco per via di uno stile molto più aggressivo della media, quasi violento nei suoi turbinosi riff.

Con Passion Play D'Auri si imbarca in un'odissea sonora che lo porta dal flamenco alle sonate romantiche, accarezzando infiniti spunti melodici. Il disco trabocca di romanticismo latino ed è da molti considerato il disco più sentimentale mai registrato da un chitarrista new age.

Flamenco Mystico, registrato quando finalmente Passion Play venne riscoperto dalla new age, è un album ancor più atmosferico, dedicato non tanto al flamenco quanto ai riverberi più subdoli della chitarra. Los Moros è una suite che spazia dal tango ai balli arabi. L'altra suite, Rondena Para Sabicas, è un omaggio più convenzionale agli stili tzigani. D'Auri eccelle soprattutto in scatenate "bulerias" come Barrio Santiago e la title-track.

Fra i chitarristi di flamenco della new age D'Auri ricopre il ruolo del purista, ma al tempo stesso è anche uno di quelli che ha sperimentato di più sul suono della chitarra. Per questa ragione i suoi brani contengono in parti eguali antichità e modernità.

Nuevos Caminos (new Paths, 19##)***

riedito come Passion Play (Sonic Atmospheres, 1984)

Flamenco Mystico (Hearts Of Space, 1992)**


Zach Davids

Zach Davids è un pianista venuto alla ribalta a soli diciottanni con le sue composizioni soffici e melodiche.

Ivory Wings (Ivory, 1994)*


Chip Davis

(vedi Mannheim Steamroller)


Peter Davison

Davol

Davol Tedder, laureato in microbiologia a San Francisco ma residente in Colorado, è uno degli esponenti di maggior successo dell'elettronica melodica.

Mystic Waters lo presentò con una raccolta di canzoni pimpanti come Mokimbo. Per Paradox Davol mise a punto anche sofisticate tecniche di campionamento.

Mystic Waters (Silver Wave, 1989)**

Paradox (Silver Wave, 1990)*

Nature Of The Beast (Silver Wave, 1992)*


Christopher Dean

Christopher Dean è un pianista che si è fatto le ossa scrivendo musica per la televisione e il cinema.

Moments Of A Journey mette in luce la sua destrezza al pianoforte a coda (soprattutto nella fuga barocca di Forward To The Past), la sua maliziosità nelle orchestrazioni (le romantiche Tin Soldier e Mystery alla John Tesh) e la predilezione per ritmiche inconsuete nel mondo della new age (discomusic in Dreaming Clouds, addirittura techno in Japanese Affair).

Moments Of A Journey (Prudence, 1995)**


Michael Deep

Arpista venuto alla ribalta sulla scia di Vollenweider, Michael Deep è ancora più jazz del maestro europeo, come dimostrano Those Eyes e Benny's Song su Through The Air. Per Sea Of Joy Deep si circonda di un complesso di tastiere, percussioni, basso e sassofono, e persino della cantante Flora Purim su One World.

Thru The Harp (Higher Octave, 1989) *

Sea Of Joy (Higher Octave, 1990) *


Alex De Grassi
Jacques De Koninck

Jordan De La Sierra

Su Valentine Eleven Jordan De La Sierra eseguiva una world- music elettronica molto cadenzata, più adatta alla discoteca che al relax, ma Song Of The Rose è una raccolta di pezzi per solo pianoforte.

Gymnosphere (Unity, 19##)*

Valentine Eleven (Music Design, 19##)*

Song Of The Rose (Music Design, 19##)*


Delerium
Constance Demby

Benjamin Grant Depauw

Benjamin Grant Depauw produce suite elettroniche di fattura impeccabile in cui rimescola con grande abilità anche suoni di strumenti acustici.

Ana (Ursa Minor, 1995)*


Georg Deuter


Divino

Il misterioso Divino è venuto alla ribalta con un disco che rappresenta lo stato dell'arte tecnologico nel campo della musica elettronica.

Visions Of Love (Helios, 1994)***


Do'Ah
John Doan

John Doan è un virtuoso della "chitarra arpa", uno strumento in voga agli inizi del secolo ventesimo negli spettacoli di vaudeville. Lo strumento, metà contrabbasso e metà chitarra, gli consente evoluzioni spettacolari, anche se il suo materiale è in genere piuttosto banale.


Dogon


Terence Dolph

Terence Dolph è un violinista di formazione classica, divenuto però famoso grazie all'uso di fenomenali gong. Gongstream li accoppia al violino e a sassi cavi dell'oceano, ottenendo sonorità ideali per il relax.

Gongs For Meditation (Pythagoras, 19##)*

Gongstream I (Pythagoras, 1987)*

Gongstream II (Pythagoras, 1988)*

Desert Dance (Celestial Harmonies 33, 19##)*


Aiki Domo

Musicista elettronico giapponese e mistico visionario alla Kitaro, Aiki Domo ha stabilito un suo stile personale grazie all'attenzione con cui guarda alla natura. Metà di Twilight Walk Along A Creek è semplicemente la registrazione dei suoni incontrati durante una passeggiata nel bosco.

Twilight Walk Along A Creek (Invincible, 1985)*

Vista (Invincible, 1986)*

Sunrise Walk Along A Tahitian Seashore (Invincible, 1986)*


Double Image

I dischi di David Samuels (marimba e vibrafono) e David Friedman sono oceaniche escursioni in mondi percussivi. Samuels è anche attivo con Andy Narell.

Double Image (Enja, 1977)***

Double Image (Inner City 3013, 19##)**

Dawn (ECM, 1979)**

In Lands I Never Saw (Celestial Harmonies 015, 19##)**


Suzanne Doucet

Ex folksinger francese degli anni '60, Suzanne Doucer si è trasferita a New York e vi ha aperto il primo negozio di new age. In breve è diventata una delle animatrici della scena psicoacustica. Si è anche cimentata in prima persona ai sintetizzatori con la musica "cosmica" di Brilliance.

Brilliance (Isis, 19##)*

Reflecting Light II (Isis, 1987)*

Transformation (Beyond, 19##)*

Transmission (Beyond, 19##)*


Bill Douglas
Steve Douglas

D'Rachael


Raoul Duguay & Michel Robidoux

Raoul Duguay e Michel Robidoux compongono un duo elettronico dedito a armonie atmosferiche, né banalmente orecchiabili né astrusamente concettuali.

Nova (Rubicon, 1992)*


Mark Dwane
John Dyson