Fred Wilcox
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Despite being launched by Lassie Come Home (1943), Fred Wilcox directed one of the early classics of space exploration, Forbidden Planet (1956). Humans have traveled at the speed of light to the distant planets. One spacecraft is sent to one of those planets to assess if the original explorers survived. The astronauts make contact with the scientist they are looking for, but the scientist, Moebius, is reluctant to let them land. He then sends a robot to welcome them. (They walk and breathe with no problem on the surface of the planet). They are amazed to find that the scientist has been living in a futuristic house trusted to faithful robots. He tells them that everybody else, except he and his pretty daughter, were dismembered by a mysterious and invisible monster. The girls has never seen a human being (other than her father) before. The scientist is anxious to see them leave, but they need to repair the spaceship and communicate to base. During the night, someone eludes two sentries and enters the spaceship, and the obvious suspect is the scientist. The commander confronts the scientist who, instead, tells him how he discovered the house: it was the only building left of an ancient civilization, much superior to the human race, that, just before being annihilated, were researching how to get rid of their physical bodies. (A lengthy illustration of the alien wonders follows). The commander demands that the scientist returns to Earth with them to share his discovery with the rest of the human race, but the scientist believes, instead, that the power of the alien civilization is too dangerous to be revealed to the human race. At the same time, a good-spirited astronaut dressed like a sailor gets a robot to make alcohol for him (the comic detour), and the astronauts take turns at seducing the girl (the romantic detour).
Then, suddenly, tragedy strikes: a man is slaughtered by a monster that leaves a grotesque footprint. They set a trap for the monster: when the devices detect it approaching the spaceship, the men open fire. The invisible monster appears for a few seconds as a fiery beast: it is repelled but not destroyed. Seconds later, the girl wakes up from a nightmare and runs into her father's arms. The astronauts beg the scientist and the girl to leave the planet with them, but Moebius refuses. The commander has figured out the puzzle: as they tried to destroy the bodily dimention, the aliens awoke their subconscious. The aliens were destroyed by the monsters created by the primordial instincts of the subconscious. The aliens are extinct but one monster still roams the planet: Moebius' own subconscious. The house is a giant machine to amplify Moebius' subconscious. That's why his daughter was immune from the assassinations: it would not hurt his own daughter. But now his daughter is planning to leave with the astronauts, so the monster is after her, and only Moebius himself can stop it. He activates the chain reaction that will destroy the planet. The astronauts leave taking the girl and the robot with them, while Moebius remains to be destroyed with the planet.
(Translation by/ Tradotto da Marco Spagnuolo)

Malgrado fosse balzato alle attenzioni del grande pubblico grazie al film Lassie Come Home/Torna a Casa Lassie (1943), Wilcox diresse uno dei primi classici dell’esplorazione spaziale, Forbidden Planet/Il Pianeta Proibito(1956).

Tuttavia il film va annoverato anche come uno dei primi film di fantascienza a colori, inoltre fa la sua comparsa sul grande schermo un attore che avrà in seguito un enorme successo, benché in film di altro genere, Leslie Nielsen qui nelle vesti del Comandante Adams.

Gli esseri umani sono riusciti a sviluppare una tecnologia che permette loro di viaggiare nello spazio alla velocità della luce, e quindi di raggiungere pianeti molto distanti dalla Terra.

Una di queste velocissime astronavi viene incaricata di dirigersi verso uno di questi lontanissimi pianeti per accertarsi se gli esploratori originari fossero sopravvissuti,i quali erano giunti sul pianeta con un'altra astronave chiamata "Belorifonte"

Gli astronauti atterrano sul misterioso pianeta e riescono a prendere contatto con lo scienziato che essi stavano cercando, il professor Moebius, tuttavia lo scienziato si dimostra fortemente riluttante ad offrire il proprio aiuto agli astronauti e cerca di convincere loro di abbandonare il pianeta quanto prima. Moebius manda il suo fedele robot tuttofare (Robby) a dare il benvenuto agli esploratori della Terra (Essi non hanno nessun problema a camminare e respirare sulla superficie del pianeta). Gli astronauti rimangono sorpresi nel vedere l’abitazione del dottor Moebius, un’ambientazione estremamente futuristica in cui lo scienziato è aiutato nelle faccende di tutti i giorni dal fedelissimo robot Robby. Moebius comincia a raccontare gli avvenimenti verificatisi prima dell’arrivo degli astronauti, e spiega loro come gli unici sopravvissuti siano stati lui e la sua bellissima figlia, mentre gli altri sono stati uccisi o meglio smembrati da un orribile e invisibile creatura. La sua giovane figlia rimane sorpresa nel vedere tanti uomini della Terra(in effetti lei vivendo isolata su un pianeta distante dalla Terra , l’unico uomo di cui conosceva le sembianze era suo padre). Come già scritto lo scienziato è molto restio alla visita dei Terrestri vuole che se ne vadano a tutti i costi , ma l’astronave ha bisogno di urgenti riparazioni e a quel punto, Moebius si mostra disposto ad aiutare gli astronauti nelle riparazioni dicendo di poter contare sul prezioso aiuto di Robby, in tal modo cerca di velocizzare la partenza degli esploratori. Durante la notte qualcosa/qualcuno riesce ad eludere la sorveglianza intorno all’astronave e ad entrare nella nave spaziale e il primo sospettato è il professor Moebius.

Il Comandante irritato fortemente dalla vicenda cerca subito un confronto verbale con Moebius,il quale però racconta lui come egli ha scoperto l’abitazione dove risiede insieme a sua figlia: essa era l’unica costruzione lasciata da un’antica civiltà avanzatissima che tempi orsono viveva sul pianeta(I Crell), i quali prima di essere annientati misteriosamente erano riusciti a liberarsi dei loro corpi fisici e a trasformarsi in entità aeree/pura energia. Il film prosegue con tutta una serie di descrizioni riguardanti le grandi capacità intellettive e i grandi traguardi tecnologici raggiunti da questi alieni. Il comandante si rivolge a Moebius chiedendogli di tornare sulla Terra con loro e poter condividere con tutti gli abitanti del Pianeta Terra le sue incredibili scoperte e la grande tecnologia dei Crell, ma lo scienziato crede che la razza umana non sia ancora pronta ad acquisire di un sol colpo tutta la tecnologia Crell teme che essa la possa utilizzare con fini non pacifici. In seguito il film mostra due lati che rilassano lo spettatore, uno comico e uno romantico. Un buffo astronauta, che in realtà ha le mansioni di cuoco di bordo, vestito come un marinaio chiede a Robby se può procurargli del Whiskey con la scusa che è un elemento base della cucina a bordo, Robby ,come altro comando impartitogli ,esegue ma la quantità che ne produce è talmente elevata (300 litri) che quasi il buffo cuoco sviene dalla gioia e promette eterna amicizia al robot.

Il lato romantico della storia è ovviamente incentrato sulla bellissima e ingenua figlia del dottor Moebius, ogni astronauta stremato dal viaggio cerca il meritato riposo nelle braccia di lei , a turno ogni astronauta la bacia, ma rimangono meravigliati dal fatto che lei non comprende il significato di tutti quei baci, alla fine sarà, ovviamente, il comandante a spiegargli tutta la vicenda e il desiderio impellente dei suoi uomini nonché il suo!

Poi all’improvviso ecco un fatto nuovo il risvolto tragico del lungometraggio: un membro dell’astronave viene trovato massacrato al suo interno, gli altri rinvengono delle stranissime orme sul terreno, allora essi elaborano una trappola che consiste in una serie di rilevatori elettrificati: quando gli astronauti vedono delle enormi impronte avvicinarsi alla nave aprono il fuoco, e l’invisibile creatura si materializza per pochi secondi sottoforma di una ferocissima bestia.

Alcuni istanti più tardi la figlia di Moebius si sveglia di soprassalto dopo aver avuto un incubo e corre frettolosamente dal padre.

Gli astronauti supplicano Moebius e la figlia di lasciare il pianeta e venir via con loro , ma il professore rifiuta.

Il comandante alla fine riesce a comprendere il mistero del mostro invisibile e della scomparsa dei Crell: I Crell nel tentativo di abbandonare i loro corpi fisici, risvegliarono inconsapevolmente il loro subconscio. Gli alieni vennero distrutti dai mostri creati dagli istinti primordiali del loro subconscio. Gli alieni sono estinti da tempo ma i mostri vagano ancora per il pianeta: il subconscio di Moebius. La casa è una gigante macchina per amplificare il subconscio di Moebius da qui si comprende anche il motivo dell’immunità agli omicidi da parte di lei: essa non avrebbe mai ferito la sua unica figlia.

Ma ora sua figlia sta pensando di partire insieme agli astronauti, e il mostro è proprio lei, e il solo a poterla fermare è lo stesso Moebius. Allora egli innesta la reazione a catena che distruggerà il pianeta. Nel frattempo gli astronauti abbandonano il pianeta portando con se la figlia e Robby, mentre Moebius rimane e verrà distrutto insieme al pianeta.

(Copyright © 2003 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )
What is unique about this cinema database