Hoodoo Gurus


(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Terms of use )

Stoneage Romeos , 7/10
Mars Needs Guitars , 6.5/10
Blow Your Cool , 6/10
Magnum Cum Louder , 6/10
Kinky , 6/10
Crank , 5/10
Blue Cave , 4/10
Links:

If English is your first language and you could translate my old Italian text, please contact me. Gli Hoodoo Gurus furono un po' in Australia cio` che i Fleshtones furono in America: un gruppo di ragazzi scatenati che suonavano garage-rock con l'intensita` del punk-rock ma con un'affettuosa fedelta` al modello originale. Il gruppo, guidato da Dave Faulkner, saccheggio` senza ritegno il repertorio degli anni '50 e '60, reinterpretandolo con l'esuberanza e la verve degli anni '80.

A farne un'istituzione nazionale furono i quattro singoli del 1982-83 (Leilani, Tojo, My Girl, I Want You Back) e gli album Stoneage Romeos (BigTime, 1984), con James Baker alla batteria, Mars Needs Guitars (Bigtime, 1985) e Blow Your Cool (Bigtime, 1987).

Lo stile delle loro tirate rock and roll era spesso caotica e approssimativa come nei cartoon. Spopolano i rockabilly psicotici (Dig It Up, 1984; In The Echo Chamber, 1984; She, 1985; Hell For Leather, 1987), il garage-surf da party (Turn On, 1984; I Was A Kamikaze Pilot, 1984; Party Machine, 1987); ma senza disdegnare il powerpop con inflessioni beat, genere in cui sanno comporre melodie memorabili (Zanzibar, 1984; Bittersweet, 1985; In The Middle Of The Land, 1987; Good Times, 1987; What's My Scene, I Was The One, 1987). A questi brani bisogna aggiungere inoltre i numerosi singoli (Like Wow-Wipeout, 1985; Death Defying, 1985; Poison Pen, 1986), quasi tutti orecchiabili e trascinanti.

Il proseguio non sara` mai indecoroso, ma neppure geniale, con la chitarra di Brad Shepherd sempre in vista. Appena piu` commerciale Magnum Cum Louder (RCA, 1989), con Come Anytime e Axegrinder, e un'esagerazione sul fronte demenziale come Where's The Hit.

Electric Soup (RCA, 1992) collects the singles.

Kinky (RCA, 1991) e` un lavoro onesto, anche se poco originale, che annovera il punkrock di Brainscan, il garage-rock travolgente di Head In The Sand, il rock psichedelico di Miss Freelove '69, e il power-pop orecchiabile di Castles In The Air.

The Right Time e Crossed Wires sono le gemme del sesto Crank (RCA, 1994).

Blue Cave (Zoo, 1996) e` ancor piu` banale.

La loro musica-revival di serie B e` un altro ironico studio della "pop culture", meno barocco di quello dei Fleshtones, ma non meno divertente.

Brad Shepherd ha poi formato i Monarchs, con cui ha registrato Make Yer Own Fun (2001).

The Hoodoo Gurus reformed a couple of times and released the nostalgic Mach Schau (2004) and Purity of Essence (2010).

What is unique about this music database